Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di S. Atzeni

Passavamo sulla terra leggeri

di Sergio Atzeni

editore: Sellerio Editore Palermo

pagine: 272

«Non sapevo nulla della vita
14,00

Basi di dati

editore: McGraw-Hill Education

pagine: 664

Il manuale presenta i concetti fondamentali su basi di dati, linguaggi di interrogazione e di gestione, tecniche e metodi di p
49,00

Basi di dati

editore: McGraw-Hill Education

pagine: 766

Il manuale si rivolge agli studenti degli insegnamenti di Basi di dati dei corsi di laurea in Ingegneria, Scienze dell'Informa
49,00

Luci

editore: Edizioni Corsare

pagine: 26

Mio bimbo, mia bimba dai grandi pensieri che al giorno son prati, la notte sentieri; e mari e barchette su gusci di noci e can
15,00

Racconti con colonna sonora

di Atzeni Sergio

editore: Il maestrale

10,00

Versus

di Atzeni Sergio

editore: Il maestrale

pagine: 256

15,00

Scritti giornalistici (1966-1995)

di Atzeni Sergio

editore: Il maestrale

Questi due volumi presentano in versione integrale le collaborazioni di Sergio Atzeni con la stampa periodica, isolana e nazio
32,00

Il figlio di Bakunìn

di Sergio Atzeni

editore: Sellerio Editore Palermo

pagine: 153

Sergio Atzeni è uno scrittore giovane di radici - inevitabili radici, si apprende leggendolo - sarde, affondate in una cultura distillata e in un sentimento popolari (e nazionali, se la Sardegna è nazione). Più che al ritratto o al paesaggio, conseguentemente il suo raccontare rassomiglia all'affresco: scene e figure dislocate nello spazio della narrazione, ciascuna gravata di una sua vicenda e di suoi simbolismi. Era così il primo romanzo, Apologo del giudice bandito. Ancora di più questo, "Il figlio di Bakunìn": Tullio Saba, anarchico che attraversa il Novecento, solitario incantatore, capopopolo medievaleggiante in un mondo che si modernizza dolorosamente. A lui guardano un numero di visi e di figure diversamente segnate, o sagome passanti che lo incrociarono. E lo raccontano chiedendosi chi sia stato; ma raccontando soprattutto di loro. E chi sia fattualmente questo figlio di Bakunìn, alla fine sfuma nelle opinioni, nelle testimonianze, nelle credenze: se sia ladro e assassino o ribelle, se morto o fuggiasco, se appassionato amante o profittatore: se sia traditore o eroe (per citare un famoso racconto di Borges in cui in un gioco di specchi si perde la realtà storica di un personaggio). Solo che il gioco di specchi di Atzeni non ha a che fare con la metafisica della inafferrabilità, piuttosto con la libertà e la sua leggenda. E della leggenda della libertà - vale a dire dei modi in cui la libertà è tramandata, sognata, raffigurata da un popolo - Atzeni raggiunge l'essenza.
8,00

I sogni della città bianca

di Sergio Atzeni

editore: Il maestrale

pagine: 352

Il libro è una raccolta di ventisette racconti inediti scritti da Sergio Atzeni negli anni che precedono la pubblicazione, nel 1986, del suo primo romanzo, l'"Apologo del giudice bandito". A dieci anni dalla prematura scomparsa dello scrittore, nel settembre del 1995, la raccolta rappresenta un'occasione per ripercorrerne i primi passi nel campo della narrazione letteraria. I racconti, di ambientazione quasi esclusivamente cagliaritana, consentono al lettore di scoprire lo stile, la lingua e le tematiche degli esordi. L'edizione critica tiene conto delle note a penna autografe, delle correzioni e delle variazioni apportate al testo dattiloscritto dallo scrittore, una nota biobibliografica e un breve saggio del curatore.
10,00

Le basi di dati per economia

di Paolo Atzeni

editore: McGraw-Hill Education

pagine: 280

25,50
70,00

Due colori esistono al mondo

Il verde è il secondo

di Atzeni Sergio

editore: Il maestrale

pagine: 100

11,36

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.