Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Theophile Gautier

Zoo familiare

di Théophile Gautier

editore: Elliot

pagine: 80

La letteratura francese abbonda di scrittori che agli animali hanno riservato uno spazio speciale nella loro intimità e produz
9,50

Charles Baudelaire

di Théophile Gautier

editore: Castelvecchi

pagine: 92

Vi sono luoghi del lungo itinerario baudelairiano in cui l'originalità di alcuni elementi sparsi ma significativi della poetic
12,50

Il club dei mangiatori di hascisc

di Théophile Gautier

editore: Pgreco

pagine: 128

Tra le mura fatiscenti del diroccato hotel Pidoman si radunano i più importanti nomi della cultura e dell'arte francese dell'Ottocento: Baudelaire, Nérval, Daumier e Balzac. In questi convegni, tenutesi in gran segreto, il medico Moreau de Tours, porta una pasta scura proveniente dai suoi frequenti viaggi in Oriente. A provarne l'effetto, mediante una convocazione misteriosa redatta in termini enigmatici, viene chiamato anche Théophile Gautier che, incuriosito da queste riunioni, ne prende parte con l'intenzione di scrivere un accurato reportage. L'esperienza di Gautier con le droghe si fonde così al suo fervido immaginario fantastico: il risultato è un gioiello letterario in cui invenzione e allucinazione si inseguono senza soluzione di continuità, si sdoppiano confondendo sogno e veglia, notte e giorno, vita e morte, e spalancano le porte del mistero.
12,00

Avatar

di Gautier Théophile

editore: Moretti & vitali

pagine: 134

Theophile Gautier (1811-1872) è stato il primo a sfruttare il termine Avatar per un romanzo breve, pubblicato nel 1857
10,00

Il sangue che vince la morte. Storie di vampiri

editore: Medusa Edizioni

pagine: 157

Non sono nati nel medioevo oscurantista i vampiri e i fantasmi che conosciamo dalla letteratura
16,00

Viaggio in Italia. Da Ginevra a Firenze

A cura di Annalisa Bottacin

di Théophile Gautier

editore: La vita felice

pagine: 3

Solo una settimana per attraversare l'Italia settentrionale è poca cosa rispetto ai tre mesi che durerà complessivamente il viaggio e all'importanza dei luoghi da visitare. Il turismo verteva intorno alle grandi metropoli, Venezia, Firenze, Roma e Napoli, ed è rilevante che lo scrittore-turista abbia tratto, da ciò che doveva essere solo un mero approccio a Venezia, molto più di una semplice prefazione al suo soggiorno. Sebbene attraversi frettolosamente la Lombardia e il Veneto, Gautier è già pronto a «fare in piena coscienza il mestiere di viaggiatore» e a trascrivere le sue impressioni in tanti feuilletons quante sono le tappe. I capitoli sposano i ritmi della diligenza o del treno, che diventa qui un nuovo referente letterario, decisamente assai moderno. Il tempo della narrazione è visibilmente regolato sul tempo del viaggio il che ha, tra gli altri vantaggi, quello di ricavare per Milano, e in particolar modo per l'arrivo a Venezia, uno spazio privilegiato.
50,00

Viaggio in Italia - Venezia

di Théophile Gautier

editore: La vita felice

pagine: 672

Solo una settimana per attraversare l'Italia settentrionale è poca cosa rispetto ai tre mesi che durerà complessivamente il viaggio e all'importanza dei luoghi da visitare.
25,00

Viaggio in Italia da Venezia a Firenze

di Théophile Gautier

editore: La vita felice

pagine: 224

Solo una settimana per attraversare l'Italia settentrionale è poca cosa rispetto ai tre mesi che durerà complessivamente il viaggio e all'importanza dei luoghi da visitare.
12,50

Giselle

di Théophile Gautier

editore: Classica italia

pagine: 51

"Da 170 anni Giselle continua a essere attuale. Storia romantica che riprende anche tematiche horror, è il primo balletto ideato da un grande narratore prima che da un musicista. Anzi, dal più incredibile scrittore di allora. Arrivato a Parigi nel momento in cui la borghesia vince e si apre a una visione diversa della musica, del teatro e della letteratura, Théophile Gautier, con il suo gilet rosso ciliegia, diventa allievo di Victor Hugo e partecipa alla nascita dei miti romantici attraverso i romanzi, le novelle, le opere teatrali, il balletto. E Giselle sopravvivrà alla fine dell'epopea romantica e ai sogni del suo autore, diventando un archetipo, il balletto più 'ballettoso' che ci sia" (Philippe Daverio).
29,90

Viaggio in Italia da Ginevra a Venezia (1852)

A cura di Annalisa Bottacin

di Théophile Gautier

editore: La vita felice

pagine: 312

Testo francese a fronte. Prima traduzione in italiano.
14,50

Arria Marcella-Jettatura

di Théophile Gautier

editore: Guida

pagine: 156

In una Napoli calda e luminosa, in una terra che è espressione del mito romantico, si intrecciano due vicende fantastiche
15,00

Hashish

di Théophile Gautier

editore: Passigli

pagine: 93

In un antico palazzo dell'isola Saint-Louis, a Parigi, si riuniscono i membri di un misterioso "club" per sperimentare gli effetti dell'hashish: tra gli adepti ci sono anche scrittori del calibro di Balzac, Nerval, Baudelaire e Gautier. Ed è proprio Théophile Gautier a rivelare per primo, in un articolo e poi in un lungo racconto diventato giustamente celebre, "Il club dell'hashish", i retroscena di quelle riunioni dove la droga suscita delizie voluttuose, ma anche incubi e brividi d'orrore. Del resto l'ambiguità dei paradisi artificiali tanto ricercati dalla generazione romantica, sarà messa in luce qualche anno dopo in modo magistrale da Baudelaire. Da parte sua Théophile Gautier, la cui opera narrativa e poetica, a furia di "cambiare il dizionario in tavolozza", rivaleggia spesso con la pittura, sa descrivere le allucinazioni, siano esse causate dall'hashish o dall'oppio con il talento di un maestro del genere fantastico.
8,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.