Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Vincenzo Buccheri

La scienza del sogno

Scritti critici 1992-2009

di Buccheri Vincenzo

editore: Il Castoro

pagine: 284

La scienza del sogno raccoglie alcuni dei principali scritti critici di Vincenzo Buccheri, usciti fra il 1992 e il 2009
18,00

Lo stile cinematografico

di Vincenzo Buccheri

editore: Carocci

pagine: 187

Quella di stile sembra essere da tempo una nozione passe-partout che interseca molti campi dell'attività umana: la storia dell'arte, la critica letteraria, la sociologia, l'antropologia, lo sport, la moda... In realtà, l'idea di stile è tutt'altro che univoca, e la sua storia nei diversi ambiti culturali si dimostra piuttosto intricata. Con il trionfo del concetto novecentesco di "stile visuale", entra in gioco il ruolo della tecnologia, l'orizzonte percettivo definito dai mass media, la necessità di "firme" e "marchi di fabbrica" funzionali dalla società dei consumi: proprio in quanto arte e medium, il cinema diventa dunque il principale ambito di elaborazione dell'idea di stile. Questo volume intende ricostruire il dibattito attraverso un doppio itinerario, teorico e analitico, formulando nel contempo una precisa proposta metodologica: l'idea di una socio-stilistica del cinema, in cui le forme appaiono come sintomi rivelatori di tensioni culturali, e insieme come profondi schemi conoscitivi.
17,50

Stile Cines

Studi sul cinema italiano 1930-1934

di Vincenzo Buccheri

editore: Vita e pensiero

pagine: 160

Storia, uomini e film della Cines dal 1930 al 1934: negli anni del passaggio al sonoro e dei proclami di rinascita del cinema nazionale, la Cines, più tollerata che sostenuta dal fascismo, diventa, grazie a Pittaluga e a Cecchi, la principale casa di produzione del Paese prima di Cinecittà e porta sugli schermi un nuovo linguaggio filmico, eclettico e cosmopolita. Vincenzo Buccheri ne ricostruisce il sistema e analizza lo stile dei suoi film più celebri, nel contesto di alcune questioni di storia culturale: la ricerca di un’identità italiana, la dialettica tra intellettuali e regime, il nesso tra estetiche di massa, modi di produzione, ideologia.
13,00

Takeshi Kitano

di Vincenzo Buccheri

editore: Il Castoro

pagine: 168

Takeshi Kitano nasce a Tokyo nel 1947. Popolare comico e showman televisivo, scrittore di pamphlet, attore e poi pittore, esordisce quasi per caso dietro la macchina da presa e diventa il più grande regista giapponese dei nostri tempi. Geniale creatore di immagini, nei suoi cruenti e poetici film di gangster, nelle sue favole tenere e crudeli, mescola arte e gioco, tragedie e burlesque, raccontando lo stupore dell'uomo davanti alla bellezza della natura, alla violenza, alla morte. Tra i suoi film: Sonatine (1993), Hana-bi (1997), L'estate di Kikujiro (1999), Brother (2000), Dolls (2002), Zatoichi (2003).
11,90

Il film. Dalla sceneggiatura alla distribuzione

di Vincenzo Buccheri

editore: Carocci

pagine: 292

Il libro illustra il processo di realizzazione di un film, dalla formulazione dell'idea narrativa alla distribuzione del prodotto finito, attraverso le fasi di pre-produzione, produzione e post-produzione. Il ciclo del film viene ripercorso sia dal punto di vista tecnico-organizzativo, sia da quello estetico-creativo. Particolare attenzione è riservata alle tecniche della sceneggiatura, della regia e del montaggio.
22,00

Joel e Ethan Coen

di Vincenzo Buccheri

editore: Il Castoro

pagine: 160

I fratelli Joel e Ethan Coen hanno firmato in coppia alcuni dei film più geniali degli ultimi anni
10,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.