Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Religione

Cos'è la Bibbia. Breve corso introduttivo

di Alessandro Sacchi

editore: San paolo edizioni

pagine: 144

La Bibbia non è un testo facile: in quanto "parola dell'uomo" va inserita nel suo contesto storico-culturale, e nel lento processo di redazione e trasmissione del testo fino alla costituzione dell'elenco ufficiale, o cànone, dei libri biblici; in quanto "parola di Dio", libro sacro dell'ebraismo e del cristianesimo, impone seri approfondimenti per adeguare il suo messaggio perenne alla sensibilità dell'uomo d'oggi. L'autore di questo Breve corso introduttivo, docente di teologia presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, intende offrire una solida base per la conoscenza della Bibbia e rispondere, in modo ordinato e completo, ai numerosi interrogativi del lettore moderno
8,50

Ecumenismo e dialogo tra religioni. Risposte alle domande più provocatorie

editore: San paolo edizioni

pagine: 104

Si riuscirà nel terzo millennio a riconciliare tutti i credenti in Cristo? Come districarsi fra le tante Chiese cristiane del vicino Oriente? Gli ebrei sono "perfidi" o "fratelli maggiori"? Come comportarsi con i testimoni di Geova? I buddhisti sono migliori di noi cristiani? Si possono usare i metodi orientali di meditazione? Cristiani e musulmani adorano lo stesso Dio? Cosa pensare della guerra santa islamica? Questi e tanti altri quesiti sono stati posti ai teologi di Famiglia Cristiana sui rapporti tra le diverse Chiese e tra le diverse religioni.
6,20

La chiesa, Israele e le religioni del mondo

di Benedetto XVI (Joseph Ratzinger)

editore: San paolo edizioni

pagine: 88

Continenti, nazioni, culture e religioni: l'incontro e il dialogo tra le religioni del mondo è ormai divenuto una necessità interna ad ogni convivenza civile. Ma quali sono i rischi e le speranze che questo dialogo comporta? Quale il compito della teologia? In particolare, ha assunto sempre maggiore attualità il tema del rapporto tra la Chiesa e Israele. Come trovare spazi di incontro senza false semplificazioni? Qual è la relazione fra l'Antico e il Nuovo Testamento, fra la visione giudaica e quella cristiana? Bisogna rinunciare a qualcosa o ricercare un nuovo livello di dialogo che, d'altra parte, la realtà dei fatti porta in evidenza con sempre maggiore forza? Una cosa è certa: la Bibbia è una sola.
6,20

La sacra Bibbia. Versione ufficiale della Cei

editore: Libreria Editrice Vaticana

pagine: 1280

12,91
14,46

Il dolore innocente

editore: Ancora

pagine: 160

11,36

Marco. Il primo vangelo

di Mauro Orsatti

editore: San paolo edizioni

pagine: 112

Tra i vangeli sinottici quello di Marco è il più breve ma non il più facile da capire. È stato scritto prima degli altri (Matteo e Luca) ed è considerato come la base di partenza delle memorie evangeliche scritte. Secondo gli studiosi, Marco è il creatore del genere letterario "evangelo". L'autore, docente di esegesi neotestamentaria presso lo Studio Teologico Paolo VI di Brescia e la Facoltà di Teologia di Lugano, ci offre uno strumento di lettura lineare e affascinante: non solo offre alcune "chiavi" di accesso al vangelo, ma anche alcuni esempi di interpretazione molto importanti per imparare a "leggere" poi da soli altre pagine evangeliche. Infine egli offre una sintesi teologica focalizzata attorno alla figura di Gesù Cristo. Ha caratteri particolari il Cristo di Marco? Le sue parole sono datate oppure parlano un linguaggio comprensibile anche oggi? E i suoi gesti appartengono solo al passato oppure sono ancora eloquenti e significativi? Le risposte sono reperibili qui.
3,62

Giustificazione. Percorsi teologici nel dialogo tra le Chiese

di Angelo Maffeis

editore: San paolo edizioni

pagine: 224

Nella Dichiarazione sulla giustificazione preparata dal Pontificio Consiglio per l'Unità dei Cristiani e dalla Federazione Luterana Mondiale si afferma: "La dichiarazione congiunta intende mostrare che, sulla base del dialogo, le Chiese luterane e la Chiesa cattolica-romana... sono in grado di proporre una comprensione comune della giustificazione mediante la grazia di Dio nella fede in Cristo...". Lo studio che presentiamo si propone di illustrare il percorso praticato per giungere a tale risultato e di spiegare i motivi che hanno permesso alle Chiese interessate di modificare il giudizio su una questione che è stata a lungo motivo di accese controversie. Si tratta di uno studio completo dal punto di vista storico, biblico, teologico ed ecumenico.
14,46
10,00

Gli ebrei

di Piero Stefani

editore: Il mulino

pagine: 128

8,00

Corso di storia della Chiesa

di Guido Zagheni

editore: San paolo edizioni

pagine: 478

17,56

La teologia «Che serve». Sul compito scientifico ecclesiale del teologo per la nuova evangelizzazione

di Antonio Staglianò

editore: Sei

pagine: 198

Oggi l'incontro tra Chiesa e società esige una nuova evangelizzazione. Un compito per svolgere adeguatamente il quale diventa importante e urgente restituire alla teologia il suo originale statuto epistemologico, che è quello di essere intelligenza critica della fede. Questa la tematica della prima parte del saggio. Nella seconda parte sono delineate le condizioni che permettono alla teologia i svolgere questo compito, a servizio della nuova evangelizzazione. La prospettiva in cui si muove l'autore propone una duplice via di soluzione: centralità del principio della creazione e ritorno al filosofare credente.
11,36

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.