Il tuo browser non supporta JavaScript!

Scienze Linguistiche e Letterature Straniere

Economia della pace

di Raul Caruso

editore: Il mulino

pagine: 275

L'economia della pace, che vanta padri illustri quali John Maynard Keynes, Kenneth Arrow e Lawrence Klein, studia le cause e le conseguenze economiche delle guerre e di altre forme di violenza, e analizza la crescita e lo sviluppo di istituzioni volte alla risoluzione di scenari di conflittualità distruttiva. La disciplina ha dimensioni macro e micro. Esiste, infatti, una conflittualità di livello «macro» che coinvolge gli Stati, la loro politica estera e le loro politiche economiche, e una conflittualità «micro» in seno alle società nei rapporti tra Stato, gruppi sociali, formazioni intermedie e cittadini.
26,00

Cultura e ideologia nei vocabolari. Lessicografia russa e italiana a confronto

editore: EDUCatt Università Cattolica

pagine: 168

L'obiettivo di introdurre alla lettura del vocabolario si applica qui in particolare alla lessicografia italiana e russa: dest
10,50

Slow brand. Vincere imparando a correre più lentamente

di Musso Patrizia

editore: Franco Angeli

pagine: 212

Patrizia Musso aggiorna l'analisi di un fenomeno del mondo del branding che non sembra diminuire ma anzi, persiste e avanza
25,00

Daf Kompakt Neu A2 Pack Con Glossario

Autori vari

editore: Klett

23,90

Manuale di studi strategici. Da Sun Tzu alle 'guerre ibride'

editore: Vita e pensiero

pagine: 210

Il volume è la nuova edizione aggiornata del Manuale di Studi strategici pubblicato da Vitae Pensiero nel 2010 e più volte ris
25,00

Storia della Russia

di Roger Bartlett

editore: Mondadori

pagine: 344

Racchiudere la storia della Russia in un unico volume significa raccontare, in poche centinaia di pagine, il passato e il pres
15,00
22,90

Il turismo a Tenerife. Dinamiche e problemi

di Flora Pagetti

editore: EDUCatt Università Cattolica

pagine: 42

5,00
24,00

Retorica della narrativa

di Wayne C. Booth

editore: Audino

pagine: 176

Questo libro - un classico della moderna teoria narratologica - propone un'indagine nitida e accurata sul funzionamento della narrativa. Attraverso una lettura puntuale di testi della grande tradizione romanzesca, da Fielding a Jane Austen, da Stern a Henry James. Booth smonta i pregiudizi di una certa vulgata estetica e descrive i meccanismi concreti della comunicazione narrativa. Scrivere un romanzo o un racconto significa infatti predisporre un impianto di codici e di congegni in cui le nozioni di realismo, di impersonalità o di commento esplicito sono soltanto gli effetti di una particolare scelta formale. Ma l'idea di Booth è che la tecnica non si riduca soltanto a una cassetta degli attrezzi. Se le sue analisi mettono a fuoco concetti fondamentali come quelli di autore implicito, di narratore inattendibile, di controllo autoriale. la tesi che sostiene tutto il discorso è che il testo narrativo sia un dispositivo retorico in senso ampio, un atto di comunicazione che rimanda sempre a un progetto generale di persuasione. Così, suggerisce Booth, il valore di un testo si può misurare anche sull'efficacia del suo funzionamento: un '"buon libro" si riconosce dalla capacità di imporre ai suoi lettori un'immediata visione del mondo. Il volume 1 "Arte e narrativa", affronta con taglio non solo accademico ma anche polemico questioni da sempre centrali nel dibattito culturale del nostro tempo.
20,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.