Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Rubbettino: Le bighe

Gloria e decadenza. Una interpretazione del Don Chisciotte

di Ramiro de Maeztu

editore: Rubbettino

pagine: 134

Quasi sconosciuto in Italia, Ramiro de Maeztu (1874-1936) è stato il principe del giornalismo spagnolo del Novecento, uno dei
16,00

Insediamenti sociali e conflitti etnici a Chicago

di Jane Addams

editore: Rubbettino

pagine: 78

Dall'anno della sua costituzione (1889), all'anno della morte della sua fondatrice (1935), la Hull-House di Jane Addams fu il
12,00

L'uomo eterno

di Gilbert Keith Chesterton

editore: Rubbettino

pagine: 342

In questa brillante ricostruzione della storia della civiltà, G
19,00

Contro i demagoghi

di James Fenimore Cooper

editore: Rubbettino

pagine: 122

Cosa accade alla democrazia quando l'opinione pubblica si scopre facilmente manipolabile? Come reagire quando i cittadini, inc
14,00

Scritti e discorsi politici. Il libero scambio per la pace tra le nazioni

di Richard Cobden

editore: Rubbettino

pagine: 320

Quella fra libero scambio e pace non è una relazione scontata
24,00

Condotta di vita

di Ralph Waldo Emerson

editore: Rubbettino

pagine: 307

Un classico dimenticato della filosofia e della letteratura, già letto e amato dal giovanissimo Nietzsche in quell'edizione de
18,00

Leggendo Shakespeare

di Gilbert K. Chesterton

editore: Rubbettino

pagine: 118

A Chesterton Shakespeare piaceva da matti: ne traeva insegnamento per la sua vita interiore e al tempo stesso autentico piacer
12,00

A proposito di Rousseau

di David Hume

editore: Rubbettino

pagine: 135

Una delle pagine più belle della vita di David Hume è costituita dal suo soggiorno a Parigi, dopo la guerra dei Sette Anni
12,00

Radio Chesterton. Dai microfoni della BBC

di Chesterton Gilbert K.

editore: Rubbettino

pagine: 160

Il lettore ha tra le mani il frutto delle conversazioni svolte da Chesterton sul programma radiofonico della BBC tra l'autunno
12,00

Sulle congiure

di Niccolò Machiavelli

editore: Rubbettino

pagine: 341

Il tema delle congiure ricorre con frequenza nelle opere di Machiavelli. Ad esso ha dedicato uno dei capitoli più famosi dei "Discorsi", composto inizialmente alla stregua di un trattato autonomo. Ma storie di intrighi e cospirazioni ricorrono di continuo nelle "Istorie fiorentine" come nei suoi scritti di natura diplomatico-cancelleresca. Si parla diffusamente di trame e macchinazioni politiche nel "Principe" (nel capitolo XIX) come nei suoi testi storico-politici minori. Diversamente da altri autori classici, a partire da Sallustio, Machiavelli non si è però limitato alla descrizione di singole congiure. Di questa particolare ed estrema forma di lotta politica ha offerto una vera e propria teoria, mai tentata prima da altri pensatori. Ha classificato le congiure, ne ha individuato le diverse varianti storiche, ne ha messo in luce la dimensione tecnico-operativa, ne ha illustrato le fasi e le modalità di svolgimento, le motivazioni ideali, le giustificazioni d'ordine materiale e le matrici sociologiche. Soprattutto ne ha offerto una chiave di lettura eminentemente storico-politica, mentre per lungo tempo ci si era limitati a ragionare sulla psicologia dei congiurati. In questo volume si trovano raccolte - e ampiamente commentate - tutte le pagine che Machiavelli ha dedicato alle congiure. È il libro che non ha mai scritto, ma al quale ha probabilmente pensato per tutta la vita: di grande profondità e di straordinaria attualità.
18,00

Il paradosso della concorrenza

di Einaudi Luigi

editore: Rubbettino

pagine: 144

10,00

Partitocrazia

editore: Rubbettino

pagine: 178

Che cos'è la democrazia? O meglio in cosa si è trasformata la democrazia oggi? Questo libro cerca di rispondere a questa doman
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.