Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Nostalgia d'Oriente. Genova, Roma e il Mediterraneo nel Cinque e Seicento

Nostalgia d'Oriente. Genova, Roma e il Mediterraneo nel Cinque e Seicento
titolo Nostalgia d'Oriente. Genova, Roma e il Mediterraneo nel Cinque e Seicento
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Storia
Collana Saggi storia e scienze sociali
Editore Donzelli
Formato
libro Libro
Pagine 320
Pubblicazione 2023
ISBN 9788855224192
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
30,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Il legame tra Genova e il Levante è un tema di grande fascino e di notevole complessità. Quando, nel 1475, a seguito della conquista ottomana di Caffa, i Genovesi persero l'ultima colonia sul Mar Nero, si chiuse una stagione che li aveva visti protagonisti nel Mediterraneo orientale. Da quel momento in poi, e soprattutto nel corso del Seicento, il tentativo di tornare a Oriente divenne un elemento cardine della politica e della cultura genovese. Per questo ceto di governo, il Levante non fu solo un nostalgico richiamo ai perduti possedimenti d'Oltremare - una dimensione mitica, in cui ritrovare l'essenza della propria identità e della propria grandezza - fu soprattutto sinonimo dell'agognato ritorno al mare (del rilancio della sua marineria, mercantile e militare). Questo volume - i cui protagonisti sono diplomatici e alti prelati, mercanti, uomini d'arme, corsari, rinnegati, intellettuali e missionari - esplora e racconta ciò che il Levante evocò e significò nella visione dei Genovesi d'età moderna: una somma di reliquie, memorie, immagini, valori, progetti e ambizioni di cui essi seppero in vario modo servirsi, dalla sfera pubblica a quella privata, nel tentativo di ridefinirsi e di essere riconosciuti da un Oriente che a sua volta non li aveva affatto dimenticati.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.