Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Risk management per il non profit. Manuale pratico per la valutazione e la gestione dei rischi nelle organizzazioni del terzo settore

novità
Risk management per il non profit. Manuale pratico per la valutazione e la gestione dei rischi nelle organizzazioni del terzo settore
Titolo Risk management per il non profit. Manuale pratico per la valutazione e la gestione dei rischi nelle organizzazioni del terzo settore
Autore
Argomento Diritto, Economia e Politica Economia
Collana Manuali, 1060.350
Editore Franco Angeli
Formato
libro Libro
Pagine 120
Pubblicazione 2024
ISBN 9788835160892
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
18,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Il nostro cervello è una meravigliosa macchina di valutazione e gestione del rischio: ogni secondo processa informazioni, pianifica scenari, pesa incertezze e valuta conseguenze. È un meccanismo biologico istintivo che ha permesso agli individui di sopravvivere, di proteggersi, di cogliere le opportunità e di evitare i pericoli. Quando si passa dal livello individuale al livello organizzativo le cose si complicano ulteriormente e più forte può essere il rischio di cadere nelle cosiddette "trappole" del risk management. In particolare, le organizzazioni del terzo settore, le non profit e gli organismi di ispirazione religiosa, incentrati su un forte sistema di valori, sulla causa che servono e sulla prudenza nella gestione di risorse per lo più scarse, sono più facilmente tentati di rintanarsi in un porto sicuro e rimanere fermi. Ma un'organizzazione che non rischia per la propria missione, prepara il suo declino. Questo manuale, accessibile e sintetico, ricco di casi ed esempi concreti, vuole aiutare le organizzazioni non profit e gli organismi di ispirazione religiosa a individuare e gestire, passo dopo passo, i "rischi giusti" fra tutti quelli identificati, massimizzando le opportunità e minimizzando il potenziale danno. Il testo delinea i "pilastri" del risk management, identifica le fasi fondamentali del processo, dal reporting per il monitoraggio alle tempistiche, e indica le strategie per superarne le trappole; ma, soprattutto, spiega che fare risk management vuol dire scegliere di aprire gli occhi e di rimboccarsi le maniche per gestire le incertezze invece di incrociare le dita... sperando che tutto vada bene.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.