Disastri

Disastri
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
8,20
Disastri è un piccolo, allegro, paradossale libro che il lettore oggi leggerà con il sorriso sulle labbra ma che, nel 1941, è costato all'autore l'arresto, l'internamento e la morte in una clinica psichiatrica. Secondo Stalin, infatti, lo scrittore nato a San Pietroburgo nel 1905 era una voce contraria alla dittatura del proletariato. Il volume è un'antologia degli scritti di un autore considerato oggi uno dei maggiori interpreti della letteratura dell'assurdo, maestro di Beckett e Ionesco.