Il tuo browser non supporta JavaScript!

Autotrascendenza e formazione

Autotrascendenza e formazione
titolo Autotrascendenza e formazione
sottotitolo Esperienza esistenziale, prospettive pedagogiche e sollecitazioni educative nel pensiero di Viktor Frankl
Autore
Collana Università/Pedagogia e scienze dell'educazione/Ricerche
Editore Vita e pensiero
Formato Libro
Pagine 476
Pubblicazione 2001
ISBN 9788834306819
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
34,00
La ricerca di senso appare sempre più come l’anelito insopprimibile dell’umanità a fronte delle dinamiche spersonalizzanti della civiltà contemporanea e come l’autentica esigenza – e l’estrema risorsa – di una febbrile temperie di rinnovamento educativo. Grazie al contributo di Viktor Emil Frankl (1905-1997), psichiatra e filosofo viennese fondatore dell’Analisi Esistenziale e della Logoterapia, l’intenzione di una compiuta ‘riumanizzazione’ della psicoterapia si mostra finalmente percorribile e feconda di implicazioni pedagogiche. Lo stesso dibattito sul concetto di formazione trova nell’opera di Frankl un coerente fondamento antropologico, incentrato sul principio dell’«autotrascendenza» e sul presupposto motivazionale della «volontà di significato». In un’epoca di crisi esistenziale e di evanescenza delle tradizioni, la teoria frankliana della personalità consente di riconoscere i dinamismi coscienziali responsabili della formazione – intesa come «autoconfigurazione» – e di individuare percorsi inediti e urgenti per la ricostruzione di orizzonti di senso e di valore. Questo volume viene a colmare un vuoto da tempo esistente nella letteratura internazionale sulla logoterapia, indicandone le molteplici matrici culturali e sviluppandone le implicazioni di tipo metodologico. La frankliana «psicologia dell’altezza», forte non solo di un impianto antropologico di indubbio valore scientifico, ma altresì dell’autorevole testimonianza di una profondissima esperienza umana (Frankl sopravvisse a quattro campi di concentramento), consegna così alla riflessione pedagogica un documento significativo di quella «forza di resistenza dello spirito» che costituisce non solo il presidio difensivo dell’integrità della persona, ma anche il fulcro di ogni educabilità.
 

Biografia dell'autore

Daniele Bruzzone, della Congregazione dei Figli di S. Maria Immacolata, è dottore di ricerca in Pedagogia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e collabora all’attività didattica e scientifica nelle sedi di Brescia e Piacenza. Attento alle problematiche di confine tra psicologia e pedagogia, si occupa prevalentemente di teoria della formazione e di metodologia della relazione educativa.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.