Vita e pensiero: Università/Pedagogia e scienze dell'educazione/Ricerche

Animare con l'educazione

Animare con l'educazione

Scegliere ed esprimere la vita

di Livia Cadei

editore: Vita e pensiero

pagine: 136

L’animazione muove dalla fiducia nei confronti della vita e si impegna alla scoperta di questa, rintracciandola nelle sue manifestazioni più diverse, anche flebili o compromesse. Da qui deriva l’esigenza di un paradigma interpretativo che orienti a comprendere sia l’esperienza come dato da interrogare, sia la fiducia nella vita quale responsabilità promettente e feconda. La proposta animativa, concreta e ideale, è sostenuta inoltre da un’idea esigente di democrazia e procede come pratica flessibile, continuamente posta di fronte alla sfida di produrre il proprio sapere d’azione. La profonda premura nei confronti delle espressioni vitali e dei processi di emancipazione si colloca nella ricerca di un orizzonte di senso delle esperienze e qualifica la natura educativa dell’animazione. In modo particolare, questo libro si propone di indicare gli elementi di consonanza tra l’animazione e l’esperienza educativa. La pedagogia è interpellata in riferimento alle categorie interpretative adatte a comprendere il problema del senso che scaturisce dall’esperienza e, al tempo stesso, a sostenere l’autenticità delle prassi educative. Nella prospettiva educativa, l’animazione presenta una consistenza euristica che va ben oltre il semplice ‘fare’ o il ricorso alla tecnica nuova, ma sottopone al ragionamento pedagogico nuclei concettuali e pratiche sociali persuasive e di considerevole richiamo culturale.
14,00
Expo Education Milano 2015

Expo Education Milano 2015

La città fertile

di Pierluigi Malavasi

editore: Vita e pensiero

pagine: 168

Comprendere significati e opportunità di Milano Expo 2015 implica riconoscerne la finalità più importante, che è principalment
15,00
Tra riflessione pedagogica e green marketing

Tra riflessione pedagogica e green marketing

Educazione, consumi, sostenibilità

di Sara Bornatici

editore: Vita e pensiero

pagine: 174

Il marketing può concorrere a educare a stili di vita sostenibili? Il volume raccoglie la sfida di una nuova alleanza tra pers
16,00
Crescita umana e benessere organizzativo

Crescita umana e benessere organizzativo

Nuove prospettive di pedagogia del lavoro

di Paola Zini

editore: Vita e pensiero

pagine: 190

Nel mondo del lavoro, pur tra gli innegabili positivi cambiamenti verificatisi nel corso degli ultimi decenni, la persona continua ad essere subordinata alle esigenze economiche. Molte realtà lavorative, nonostante l’emergere dell’istanza della Responsabilità Sociale di Impresa, sembrano prescindere dal tema dell’umanizzazione dell’attività produttiva. Dinanzi alla situazione richiamata, la riflessione pedagogica è sollecitata a offrire il proprio contributo ai fini della migliore reinterpretazione del mondo del lavoro. Spetta ad essa mettere in luce le ragioni che giustificano il primato della persona sulla logica del profitto, quindi promuovere la riscoperta del lavoro come attività tipicamente umana, dotata di valore e da rendere funzionale alla crescita umana e professionale. Per sviluppare le proprie riflessioni, l’autrice ha svolto una ricerca empirica, identificando le dimensioni che favoriscono la strutturazione dell’ambiente di lavoro come spazio di vita umanizzante. Il benessere organizzativo identificato sembra scaturire dal comporsi armonico di quattro sfere di esperienza: contestuale, relazionale, gestionale e culturale. Il testo approfondisce in termini pedagogici ciascuna di esse, offrendo interessanti spunti e piste di lavoro.
19,00
Comportamento e apprendimento di maschi e femmine a scuola

Comportamento e apprendimento di maschi e femmine a scuola

editore: Vita e pensiero

pagine: 158

Nel dibattito pedagogico attuale si presta una crescente attenzione ai profili maschile e femminile in quanto tratto caratteri
18,00
L'ambiente conteso

L'ambiente conteso

Ricerca e formazione tra scienza e governance dello sviluppo umano. Prefazione di Lorenzo Ornaghi

editore: Vita e pensiero

pagine: 168

Quali stili di vita favoriscono uno sviluppo equilibrato? Come promuovere in modo durevole la sostenibilità della crescita, co
15,00
Valutare per la formazione

Valutare per la formazione

Lavorare con metodo nella pratica

di Cristina Lisimberti

editore: Vita e pensiero

pagine: 240

La valutazione è sempre più presente nella pratica professionale quotidiana di quanti operano nei contesti educativi e formati
20,00
Riflessione pedagogica e culture d'impresa

Riflessione pedagogica e culture d'impresa

Tra progettualità formativa e responsabilità sociale

di Alessandra Vischi

editore: Vita e pensiero

pagine: 192

La riflessione pedagogica avvalora la categoria della responsabilità, ne individua la rilevanza nei processi formativi
20,00
L'esigenza di educare

L'esigenza di educare

Atti del Convegno di Dipartimento. Milano, 22-23 ottobre 2009

editore: Vita e pensiero

pagine: 192

Questo libro raccoglie gli Atti del Convegno "L'esigenza di educare", promosso dal Dipartimento di Pedagogia dell'Università C
19,00
Pedagogia della persona educabile

Pedagogia della persona educabile

L'educazione tra interiorità e relazione

di Marisa Musaio

editore: Vita e pensiero

pagine: 248

Una rinnovata esigenza di educare e di educarsi sembra interessare la condizione dell’uomo contemporaneo sempre più avvitato su se stesso, dominato dall’esteriorità e da vissuti come la solitudine e il senso di disgregazione personale. Tali vissuti interrogano la pedagogia e la incalzano a fare chiarezza sulle condizioni di partenza per ‘ritornare’ a educare la persona non astrattamente intesa né richiamata in maniera vuota, ma da rintracciare nelle sue potenzialità educabili. Ma qual è il punto di avvio dell’educazione? Quale la pre-condizione? E che cosa occorre riconoscere per addentrarsi in quel viaggio che dalle potenzialità di ognuno conduce attraverso la relazione educativa verso l’umanizzazione della persona? Marisa Musaio propone un’interpretazione dell’educabilità come tratto antropologico e esistenziale proprio della persona da accostare all’interno di un esperire interiore, mettendosi in ascolto di se stessi e della propria interiorità. Educare all’interiorità si profila così come uno dei principali percorsi educativi che genitori, insegnanti ed educatori sono chiamati a riscoprire e a riproporre con rinnovato spirito educativo.
20,00
Formazione e innovazione

Formazione e innovazione

II Master in Management delle Istituzioni Scolastiche e Formative

di Renata Viganò

editore: Vita e pensiero

pagine: 300

Il volume presenta uno fra gli esiti della prima edizione del Master Universitario di II livello in Management delle Istituzioni Scolastiche e Formative, istituito e attivato dal Politecnico di Milano (SUM, Scuola di Management per le Istituzioni Scolastiche, le Università e gli Enti di ricerca, nel consorzio MIP, la Business School del Politecnico) e dall’Università Cattolica (Facoltà di Scienze della formazione). Molteplici sono i punti di forza e di originalità del Master, fra cui si segnala l’integrazione fra contenuti e coinvolgimento delle università, dell’amministrazione scolastica a livello nazionale e regionale, di esperti provenienti da contesti diversi e dal mondo della scuola. Oltre alla duplice componente universitaria hanno infatti contribuito alla realizzazione del Master il mondo della scuola nonché i partner privati operanti nella formazione professionale per le imprese e la pubblica amministrazione. Né il percorso di qualità e innovativo del Master avrebbe potuto essere realizzato senza il sostegno, anche finanziario, degli attori pubblici: Regione Lombardia e Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia. Il testo restituisce una parte del lavoro dei partecipanti rappresentata dai project work, progetti di innovazione con cui costoro hanno sperimentato una progettazione integrata, finalizzata sia all’immediata applicazione e verifica degli strumenti acquisiti durante il Master sia all’incontro operativo con i diversi contesti scolastici. L’esperienza del Master e i suoi project work confermano che un progetto ambizioso ma rigoroso, come quello di cui il Master è espressione, che fa dell’intreccio attivo fra teoria e pratica un fattore di apprendimento e di sviluppo di conoscenza essenziale e qualificante il percorso formativo proposto, è possibile e può diventare patrimonio culturale e strumento di lavoro non solo per chi vi ha preso parte ma per il più ampio sistema scolastico e formativo in cui le competenze ivi espresse operano.
20,00
La qualità dei progetti formativi

La qualità dei progetti formativi

Una ricerca promossa dall'Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia

di Renata Viganò

editore: Vita e pensiero

pagine: 256

Questo libro descrive lo sviluppo e analizza i risultati del progetto "La qualità dei progetti formativi: una ricerca per il m
20,00