Il tuo browser non supporta JavaScript!

Risvegliato dai lupi. Un francescano tra i carcerati: delitti, cadute, rinascite

Risvegliato dai lupi. Un francescano tra i carcerati: delitti, cadute, rinascite
titolo Risvegliato dai lupi. Un francescano tra i carcerati: delitti, cadute, rinascite
autore
collana Uomini e donne
editore Paoline editoriale libri
formato Libro
pagine 232
pubblicazione 2004
ISBN 9788831526296
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
9,80
Non c'era malvagio, né emarginato di fronte al quale san Francesco mettesse freni alla sua misericordia. Come non ricordare suoi incontri con il lebbroso e con il lupo di Gubbio, che egli affronta e ammansisce, o l'episodio della tavola imbandita per i briganti? Fra Beppe Prioli è un suo degno figlio. Nel 1997 un evento drammatico fa da spartiacque nella lunga missione di questo frate: una brutta caduta, il coma, il lento risveglio. Inizia, per fra Beppe, una seconda vita che egli, ne è certo, lo deve anche all'affetto dei suoi "lupi", quegli uomini in gabbia che la cronaca spesso dipinge come "mostri" e che lui invece, da ormai quarant'anni, incontra come fratelli, nello spirito di Francesco.Nel libro si racconta il "dopo" di fra Beppe. Di grande pathos le lettere dei detenuti al francescano. Il libro si apre con la prefazione di don Luigi Ciotti, amico di fra Beppe ed estimatore del suo impegno nel "pianeta carcere", e con l'introduzione di Fabio Finazzi, che passa idealmente il testimone alla giornalista Emanuela Zuccalà e alle intense storie che racconta, storie "da ascoltare" più che "da leggere". La Postfazione è di Alfredo Bonazzi, la "belva di viale Zara", graziato negli anni Settanta per meriti letterari, che da anni affianca fra Beppe in convegni e incontri nelle scuole sul tema del carcere e della devianza.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.