Il tuo browser non supporta JavaScript!

Auschwitz e gli intellettuali. La Shoah nella cultura del dopoguerra

Auschwitz e gli intellettuali. La Shoah nella cultura del dopoguerra
titolo Auschwitz e gli intellettuali. La Shoah nella cultura del dopoguerra
Autore
Collana Intersezioni, 260
Editore Il mulino
Formato Libro
Pagine 250
Pubblicazione 2004
ISBN 9788815097378
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
16,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Il 27 gennaio 1945 i primi soldati sovietici entrarono ad Auschwitz: oggi quella data, scelta come "giorno della memoria" in Italia, è il simbolo del genocidio ebraico, un evento che s'è installato quale momento-cardine nella coscienza contemporanea. Ma ciò è accaduto lentamente; in realtà il genocidio ebraico è passato pressoché inosservato nella cultura occidentale. Di questo accecamento (di cui, come è mostrato in questo libro, sono emblematiche le "Riflessioni sulla questione ebraica" di Sartre), sono stati gli intellettuali ebrei esuli o reduci dai campi a "pensare ad Auschwitz" per primi.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.