Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il mondo ridisegnato

Il mondo ridisegnato
titolo Il mondo ridisegnato
sottotitolo Arte e geografia nella contemporaneità
autore
collana Arti e Scritture
editore Vita e pensiero
formato Libro
pagine 444
pubblicazione 2011
ISBN 9788834320587
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
30,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
I rapporti tra arte e geografia hanno una lunga tradizione, che va dal concorso nella creazione delle mappe alla storia della pittura di paesaggio. Negli ultimi decenni questi legami si sono andati modificando, per individuare nuovi e ulteriori parametri, alla luce di una ridefinizione del mondo in un’epoca che va oltre la modernità. Partendo da argomenti di natura geografica, anche di carattere teorico, individuati come linee-guida, Francesco Tedeschi propone una lettura intrecciata di temi che riguardano l’uno e l’altro ambito, così da interpretare in chiave interdisciplinare l’operato dei molti artisti presi in considerazione.
Autori quali Piero Manzoni, Jasper Johns, Joseph Beuys, i protagonisti dell’Arte Povera, del Situazionismo, della Land Art – nella sua versione americana ed europea –, della Net Art, e molte delle principali figure dell’arte odierna, sono accostati a opere di Vermeer, Friedrich, Bellotto, o alle rappresentazioni delle ‘Città ideali’ quattrocentesche.
La geografia è presa in considerazione come principio di rappresentazione cartografica, ma anche come espressione delle relazioni di potere che hanno condotto a determinate forme di interpretazione della realtà territoriale. Essa è modello di conoscenza e di appropriazione del mondo, base per l’inven zione di luoghi ideali, terreno in cui coltivare sensibilità per temi quali la difesa dell’ambiente e la gestione della globalizzazione. Tali prospettive sono considerate nella loro emergenza nel ‘pensiero geografico’ recente, e in relazione ai caratteri del mondo contemporaneo, sullo sfondo di quanto, in altre epoche, poteva essere avanzato. Le pratiche artistiche contemporanee vengono così ricomprese in una visione che supera i confini disciplinari, all’interno di un dialogo fra creatività e scienza, aperto a sempre nuove ipotesi di ricerca.
 

Biografia dell'autore

Francesco Tedeschi è docente di Storia dell’arte contemporanea nell’Università Cattolica del Sacro Cuore. I suoi studi principali riguardano la scultura del secondo Ottocento, le avanguardie storiche, l’arte italiana e internazionale, in particolare americana, del secondo Novecento. Da tempo rivolge attenzione a questioni interdisciplinari riguardanti i rapporti tra arte e musica e tra arte e geografia. Tra i suoi numerosi scritti, con Vita e Pensiero ha pubblicato: La Scuola di New York. Origini, vicende, protagonisti (2004), e ha curato i volumi Il presente si fa storia. Studi di storia dell’arte in onore di Luciano Caramel (con C. De Carli, 2008) e Visioni musicali. Rapporti tra musica e arti visive nel Novecento (con P. Bolpagni, 2009).


INDICE

Ringraziamenti

Introduzione. All'insegna del labirinto

Premessa. Una mappa bibliografica e tematica

I. L'artista come geografo/cartografo
1. Il geografo di Delft
2. Partenza 'falsa'. La mappa come materiale iconografico
3. Dallo spazio rappresentato allo spazio in sé
4. La mappa come indice e paradigma di analisi dello spazio
5. La reinvenzione della mappa
6. Altre visioni del mondo e la sua irrappresentabilità

II. Definizione e controllo del territorio
Preambolo
1. A cavallo nelle terre di Siena
2. Cartografia e controllo del territorio
3. Immagini e storie di confini, tra metafora e rappresentazione
4. L'azione sullo spazio e la difesa dell'ambiente
5. Segni d'autore nei deserti americani
6. Terremoto/Terremoti/Terrae-Motus
7. 'Difesa della natura' e richiami a un'arte 'ecologica'

III. Prima parte - Il cosmo del viaggiatore - Il 'mondo in testa'
1. Del paesaggio come immagine del tutto: un paesaggio nei dintorni di Dresda
2. La 'cosmologia' e lo sguardo dell'astronauta
3. Moderne cosmologie
4. Il cielo in terra

III. Seconda parte - Il cosmo del viaggiatore - Il mondo a piedi
1. Camminare come esperienza e come ricerca
2. Il 'viandante' romantico
3. Moderni 'pellegrinaggi'
4. Le 'mappe' del camminatore. Percorsi della Land Art inglese
5. Geografia come percezione dell'ambiente e 'psicogeografia'
6. Situazionisti, 'derive' e percorsi psicogeografici

IV. Istanze di trasformazione - Deterritorializzazione, non-luoghi, geografia postmoderna
1. Una geografia 'postmoderna'
2. L'essenza di una geografia del presente nella geografia dell'arte del presente
3. Le rovine di Dresda
4. Percorsi della trasformazione
5. Registrazioni. Città e memoria
6. Itinerari nascosti. Metropolitane e reti mediatiche
7. 'Giocando con le mappe' (in un mondo in trasformazione)

V. Geografie dell'immaginario
Prima parte - La città ideale. La città e l'ideale
1. Per una città 'ideale' o un'idea di città
2. La Città ideale nelle vedute di Urbino, Baltimora e Berlino
3. La città in Utopia
4. Visione escatologica della città
5. La dialettica ideale-utopia nella concezione della città contemporanea
Seconda parte - La città come figura dell'immaginario: modelli di città nell'arte contemporanea
6. Proiezioni di città visionarie
7. Un''architettura senza architettura'
8. Un progetto realizzato (come progetto): New Babylon
9. Interludio. Città sullo sfondo e sculture-città
10. Forme dell'architettonico. L'immaginario costruito
11. La memoria suscitatrice di immagini utopiche e 'distopiche'
12. Oltre utopia: la città ideale come città della memoria

Bibliografia

Indice dei nomi

Indice dei nomi e dei luoghi geografici

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento