Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

La sostanza del desiderio. Cibo, piaceri e cerimonie

La sostanza del desiderio. Cibo, piaceri e cerimonie
titolo La sostanza del desiderio. Cibo, piaceri e cerimonie
Autore
Argomento Letteratura e Arte Narrativa
Collana DeriveApprodi
Editore DeriveApprodi
Formato
libro Libro
Pagine 140
Pubblicazione 2005
ISBN 9788888738697
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
14,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Perché un asparago di Manet segna l'inizio dell'arte moderna? Perché la chiesa aveva paura della mela e dei giardini di Avelon? Che cosa ci dicono le salse sullo sviluppo della convivialità? Come si prepara un serpent de couvent con il quale schiere di novizie hanno rimediato alla concupiscenza? Perché Socrate definisce il fasto della sobrietà come la più rivoltante delle virtù? Come si cucina la ricetta, con il titolo più lungo del mondo, di cui parla Aristofane ne "Le donne a parlamento"? Come si prepara l'acqua carnevalesca detta dei mille fiori con l'orina delle fanciulle? Che cosa lega la pasticceria popolare alla sessualità e quella borghese agli studi di Vitruvio sull'architettura? Le risposte in questo saggio di storia della cucina.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.