Il tuo browser non supporta JavaScript!

Tipologia dei testi e tecniche espressive

Tipologia dei testi e tecniche espressive
titolo Tipologia dei testi e tecniche espressive
autori ,
argomento Adozioni Scienze Linguistiche e Letterature Straniere
collana Università/Scienze linguistiche e letterature straniere/Trattati e manuali
editore Vita e pensiero
formato Libro
pagine 284
pubblicazione 2002
ISBN 9788834309209
 

Scegli la libreria

21,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Il volume è articolato in due parti che si occupano rispettivamente della tipologia dei testi di viaggio e della tipologia della cronaca nei quotidiani. Viaggio immaginario e viaggio reale: i due filoni si manifestano in periodi diversi e in aree culturali con aspetti comuni e propri. Nella prima sezione, curata da Celestina Milani, vengono analizzati racconti di viaggio in cui il reale e il fantastico coesistono con tecniche narrative parallele; ma anche diari di viaggio in cui l’andare conta di più dell’osservare e del descrivere. Protagonisti sono pellegrini e mercanti nel Mediterraneo, spinti verso l’Oriente alla ricerca di luoghi santi o di nuovi mercati. Si osservano esotismo e metamorfosi di un genere testuale dalle tecniche espressive variegate. E ancora, ecco le cronache di viaggiatori del mondo anglosassone, di area germanica o di area francese verso paesi nuovi; il viaggio in Italia nel periodo romantico; il gusto del muoversi, dello scoprire e del rinnovarsi; stili diversi, strutture creative o quotidiane. Nella seconda parte, a cura di Giovanni Gobber, la ricerca cambia prospettiva: dalle cronache di viaggio si passa al viaggio attraverso le cronache di quotidiani europei di lingue diverse. Si percorre la vicenda del ‘millennium bug’ nelle pagine dei giornali britannici; dalla stampa francese si traggono gli articoli sulle proteste degli agricoltori in difesa dei prodotti nazionali; la tragedia del sottomarino «Kursk» è seguita con lo sguardo dei giornalisti russi; dal confronto fra quotidiani dell’Austria, della Svizzera e della Germania emerge, nel cuore dell’Europa, il carattere pluricentrico della lingua tedesca. Gli articoli considerati, pur appartenendo al tipo del resoconto, presentano notevoli differenze riguardanti le tecniche espressive. In tal modo, il volume pone all’attenzione del lettore un’ampia scelta di testi, caratterizzati da molteplici varietà, ciascuno dei quali risente non solo della modalità del genere, ma anche di una cultura collocata nel tempo e nello spazio. Si evidenziano così modalità differenti, articolazioni parallele, percorsi con modulazioni variate o interferite. Alcuni sono elementi transitori, altri restano per costruire le civiltà degli uomini.
 

Biografia degli autori

Giovanni Gobber è allievo di Eddo Rigotti; insegna Linguistica generale e Linguistica tedesca nella Facoltà di Scienze linguistiche e Letterature straniere dell’Università Cattolica di Milano. Ha compiuto studi sui fondamenti della teoria sintattica ("La sintassi fra struttura e funzione", Brescia 1992) e sulle funzioni delle frasi interrogative nelle lingue tedesca, russa e polacca ("Pragmatica delle frasi interrogative", Milano 1999). Svolge attualmente ricerche di pragmatica del testo.

Celestina Milani insegna Glottologia nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica di Milano ed è direttore dell’Istituto di Glottologia. Ha svolto studi su dialetti greci, latino tardo e medioevale, antico inglese, antico ceco e tedesco del XV secolo. Si è occupata in particolare di contatti di lingue e culture e di linguistica testuale ("Tipologie testuali e scelte lessicali", «Lessicologia e lessicografia», Roma 1997). Ha studiato le tecniche espressive di diari di viaggio ("Itinerarium Antonini Piacentini. Un Viaggio in Terra Santa del 560-570 d.C.", Milano 1977; "Seereise da Venezia a Beirut" nel 1434: lingua e testo, «Aevum», 71, 1997).

Ti potrebbe interessare anche

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.