Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il telefonista che spiava il Quirinale. 25 luglio 1943

Il telefonista che spiava il Quirinale. 25 luglio 1943
titolo Il telefonista che spiava il Quirinale. 25 luglio 1943
Autore
Collana Storie
Editore Rubbettino
Formato Libro
Pagine X-149
Pubblicazione 2006
ISBN 9788849814521
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
12,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Come fu preparato il colpo di stato che, con l'arresto di Benito Mussolini, pose fine a vent'anni di fascismo? L'autore di questo libro sostiene di aver scoperto un documento inedito che contiene alcune novità significative sul 25 luglio. Fonte attendibile di questa rivisitazione della "giornata degli inganni" è un telefonista del Quirinale che spiava per conto del Sim, il servizio segreto militare, e ha lasciato uno "Stralcio" sul colpo di stato di Vittorio Emanuele III. L'autore s'inoltra tra gli spioni e gli avventurieri che dilagavano nella Roma del '43-'44 e ricostruisce la vicenda dello spionaggio telefonico al Quirinale: tutto cominciò con la visita di stato di Adolf Hitler a Roma, nel maggio del 1938.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.