Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Senza la Sicilia l'Italia non è nazione. La destra storica e la costruzione dello Stato (1861-1876)

Senza la Sicilia l'Italia non è nazione. La destra storica e la costruzione dello Stato (1861-1876)
Titolo Senza la Sicilia l'Italia non è nazione. La destra storica e la costruzione dello Stato (1861-1876)
Autore
Collana Studi Risorgimentali
Editore Bonanno
Formato
libro Libro
Pagine 512
Pubblicazione 2009
ISBN 9788877965806
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
44,00
Senza la Sicilia l'Italia non è Nazione. Così disse Agostino Depretis, nel giugno 1876, per sottolineare l'urgenza di dare compimento a un processo unitario ancora incompiuto per la mancata integrazione del Mezzogiorno, e in particolare della Sicilia, nel neonato Stato italiano. La Sicilia era quella regione in cui la Destra storica aveva dovuto affrontare nei 15 anni precedenti problemi enormi di governo in condizioni difficilissime di ordine pubblico, una situazione socio-economico precaria, una pubblica sicurezza inesistente, renitenza alla leva diffusa, ripetuti tentativi insurrezionali rivoluzionari e reazionari. Eppure i governi della Destra storica si erano sforzati di governare l'isola non ricorrendo soltanto alla repressione, alle misure eccezionali, alla militarizzazione dell'ordine pubblico ma cercando anche di risolvere quei problemi di arretratezza economica, sociale, infrastrutturale che il regime borbonico aveva lasciato in eredità alle nuove classi dirigenti.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.