Il tuo browser non supporta JavaScript!

Film, sapere, società

Film, sapere, società
titolo Film, sapere, società
sottotitolo Per un'analisi sociosemiotica del testo cinematografico
Autore
Collana Università/Media spettacolo e processi culturali/Ricerche
Editore Vita e pensiero
Formato Libro
Pagine 168
Pubblicazione 1999
ISBN 9788834300060
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
15,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Gli studi sui fenomeni storici e sociali legati al cinema da un lato e le analisi semiotiche dei testi filmici dall’altro hanno costituito due filoni di ricerca poco portati al dialogo reciproco. Questo libro parte dall’idea che un incrocio dello sguardo sociologico e di quello semiotico non sia più rinviabile. Perché questo incrocio non dia luogo a strabismi o confusioni è necessario ripensare alcuni concetti comuni: quelli di testo, produzione, ricezione, e il passaggio dai fenomeni ‘micro’ a quelli ‘macro’ sociologici. In particolare, per quanto concerne direttamente la semiotica, essa deve rielaborare i propri modelli di analisi testuale; superare l’idea che il senso sia immanente al testo, e quindi reperibile in esso, e lavorare piuttosto sull’ipotesi che il testo costituisca il luogo di organizzazione reciproca delle proprie condizioni di comprensibilità. A partire dal dialogo con alcune discipline direttamente implicate nella concettualizzazione dei rapporti tra testo e società (dalla sociologia della cultura alla storia delle mentalità, dalla sociosemiotica alla semiotica della cultura, fino alla pragmatica testuale), l’autore propone un modello di analisi che vede nel testo il dispositivo di selezione, convocazione, combinazione reciproca ed esemplarizzazione di una rete non sistematica di saperi sociali; questi (siano essi conoscenze o competenze) sono articolabili in saperi di tipo collettivo, privato, testuale oppure metatestuale, concernenti cioè procedure, regole e situazioni della produzione e della ricezione del testo stesso. Nella parte centrale del volume, tale modello viene applicato ad alcuni testi cinematografici o a segmenti di essi: dall’inizio di Via col Vento a una scena di Quarto Potere, da Casablanca a due novelle pubblicate su riviste popolari negli anni Cinquanta e tratte dai film Senso e Le ragazze di Piazza di Spagna, fino a interrogarsi sul domani del film con l’analisi del videogioco multimediale interattivo Myst.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.