Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

L'accusa del sangue. Storia politica di un mito antisemita

L'accusa del sangue. Storia politica di un mito antisemita
titolo L'accusa del sangue. Storia politica di un mito antisemita
Autore
Collana Biblioteca di storia
Editore Editori Riuniti
Formato
libro Libro
Pagine 400
Pubblicazione 2002
ISBN 9788835951285
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
21,00
 
L'accusa del sangue, quella che attribuisce agli ebrei l'uso di commettere omicidi rituali, è stata per secoli una delle armi più micidiali dell'arsenale mitologico antisemita. Anticipata nell'età tardoantica, elaborata nel corso del Medioevo, sfruttata in Spagna per agevolare l'espulsione degli ebrei nel 1492, l'accusa del sangue fu poi accreditata da Lutero, rilanciata dalla Chiesa cattolica sotto Leone XIII, diffusa dai movimenti antisemiti europei, adottata dalla Russia zarista e ripresa, infine, dai nazisti nel corso dell'attuazione della Soluzione Finale. Il libro presenta una ricostruzione complessiva e analitica della storia di quest'accusa, che permette di osservarne la genesi, l'evoluzione, la sua fortuna e il suo declino.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.