Il tuo browser non supporta JavaScript!

I giochi dell'analisi transazionale. Come riconoscerli e liberarsene

I giochi dell'analisi transazionale. Come riconoscerli e liberarsene
titolo I giochi dell'analisi transazionale. Come riconoscerli e liberarsene
autore
collana Percorsi Di Consapevolezza
editore Xenia
formato Libro
pagine 156
pubblicazione 2010
ISBN 9788872737057
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
10,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Questo libro affronta uno dei temi chiave dell'analisi transazionale: i "giochi psicologici" che le persone mettono inconsciamente in atto nella comunicazione e nelle relazioni con gli altri. Come nel gioco d'azzardo, il messaggio apparente dei "giochi transazionali" è solo uno specchietto per le allodole, dietro al quale si nasconde una strategia manipolativa volta a ottenere determinati "vantaggi" e dal finale spesso sgradevole. Chi si trova a essere coinvolto in un gioco orchestrato da un altro avverte tensione per questa ambiguità e prova una sensazione sgradevole che via via si intensifica, ma non riesce ad aver chiaro cosa stia accadendo, né a cosa attribuire il proprio disagio; questo perché i giochi avvengono fuori dalla consapevolezza sia di chi li subisce sia anche di chi li mette in atto. Il libro descrive con grande chiarezza una vasta gamma di giochi, ne analizza la dinamica e gli scopi e infine indica come evitare di finirci dentro.
 

Biografia dell'autore

Sabrina D'Amanti

Sabrina D’Amanti è psicologa e psicoterapeuta a indirizzo analitico transazionale ed esercita la libera professione a Vittoria (RG) e a Ragusa. Si è laureata a Palermo in psicologia clinica e specializzata a Roma in analisi transazionale. Dopo la laurea ha lavorato come psicologa scolastica per 7 anni, occupandosi di diagnosi dei disturbi dell’apprendimento e del comportamento relativi alla fascia d’età compresa fra i 3 e i 14 anni. Ha inoltre collaborato con l’Unità Operativa di Neurologia dell’Ospedale di Vittoria (RG) nell’ambito della diagnosi e del monitoraggio del trattamento del disturbo d’Alzheimer. Dal 2007 al 2009 ha lavorato presso uno sportello per immigrati nell’ambito della psicologia dell’orientamento al lavoro. Dal 2003 si occupa di formazione. Dal 2005 lavora come psicoterapeuta a Vittoria e a Ragusa. Ha pubblicato per la rivista Neopsiche gli articoli: “Il gioco “Sì, ma” non esiste”, 2009 e “Racket e giochi”, 2010.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.