Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Quindici innocenti terroristi

Quindici innocenti terroristi
titolo Quindici innocenti terroristi
sottotitolo Come è finita la prima grande inchiesta dell'estremismo islamico
Autore
Argomento Diritto, Economia e Politica Politica
Collana Tempi
Editore Marsilio
Formato
libro Libro
Pagine 205
Pubblicazione 2006
ISBN 9788831789639
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
12,00
Nel febbraio 2002 polizia e carabinieri arrestano a Roma quindici immigrati musulmani. Si tratta soprattutto di marocchini, ma ci sono anche curdi, un pakistano, un algerino, un tunisino. Alcuni vivono da clandestini nella periferia romana, altri frequentano una moschea nel cuore della capitale. Tutti, secondo le tesi dell'accusa, fanno parte di una cellula terroristica che stava preparando un attentato contro l'ambasciata americana. Cinque mesi dopo l'attacco di Al Qaeda agli USA, l'inchiesta romana solleva clamore. I presunti terroristi possedevano mappe dell'ambasciata, un pacchetto contenente della polvere che si scoprirà essere ferricianuro di potassio, moduli falsi per permessi di soggiorno. Nei colloqui intercettati in moschea, i carabinieri sentono parlare di armi e di veleno. A Washington il dipartimento di stato segue con ansia l'indagine. Ma tra il 2004 e il 2005, nei processi in primo grado e in appello, tutti gli imputati vengono assolti; mesi di indagini e migliaia di intercettazioni finiscono nel nulla. Attraverso una rigorosa controinchiesta, questo libro vuole scavare negli atti giudiziari scoprendo le carte dell'accusa, ricostruendo le testimonianze, segnalando le zone d'ombra sfuggite alle investigazioni.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.