Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Il lavoro smobilita l'uomo

Il lavoro smobilita l'uomo
titolo Il lavoro smobilita l'uomo
Autore
Argomento Diritto, Economia e Politica Economia
Collana Biblioteca Di Archeologia
Editore Longanesi
Formato
libro Libro
Pagine 216
Pubblicazione 2008
ISBN 9788830424456
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
14,60
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
C'era una volta il lavoro... E ora? Negli ultimi due decenni, o poco più, il lavoro ha subito uno stravolgimento che lascia smarriti. Era il pilastro centrale del nostro mondo. Oltre alla sicurezza economica, sostanziava le nostre identità e i nostri sogni, individuali e collettivi, e dava un forte senso di appartenenza a un'azienda, a un progetto, a una società. Poi il lavoro si è "corrotto": ristrutturazioni, informatizzazione, nuove tecnologie, delocalizzazioni, soprattutto l'imporsi dell'ideologia del profitto - tanto, benedetto e subito - hanno intaccato il valore portante del Novecento rendendolo "flessibile", effimero, incerto. Mentre la globalizzazione dissotterra un nuovo antico "lavoro": la schiavitù. L'autrice ripercorre queste tappe, anche con testimonianze e interviste a studiosi, esplorando il senso di precarietà e l'insicurezza che stanno invadendo i singoli e la società, e la paura che si insinua: il sole tramonta davvero a Occidente?
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.