Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Ares: Anima & psiche

Fammi innamorare della mia vita. Meditazioni per gente sempre di corsa

di Carlo De Marchi

editore: Ares

pagine: 160

«Non ho mai tempo per pregare
15,00

Là dove non c'è tenebra. Storie di amicizia tra scrittori

di Paolo Gulisano

editore: Ares

pagine: 208

Cicerone scriveva che l'amicizia è superiore a tutte le cose perché dona speranza e non fa piegare l'uomo dinnanzi al destino
14,00

Pirandello in cerca d'autore. Una rilettura

di Giovanni Fighera

editore: Ares

pagine: 168

Una guida alla riscoperta di Pirandello al di là degli schemi, delle forzature, dei pregiudizi di tanta critica letteraria
13,00

Ultime notizie dall'uomo & dalla donna. Cronache di una fine annunciata

di Fabrice Hadjadj

editore: Ares

pagine: 320

«Per quanto mi riguarda non sono progressista ma neanche declinista
18,00

Risurrezione. Istruzioni per l'uso

di Fabrice Hadjadj

editore: Ares

pagine: 176

"Non basta più dire come una volta: «Dio si è fatto uomo affinché l'uomo diventi Dio» - occorre aggiungere che Dio si è fatto
15,00

Diritti distorti. La legalizzazione dei desideri

di P. Giorgio Liverani

editore: Ares

pagine: 240

Diritti o desideri? Diritti o poteri? Diritti o possibilità? Insomma, Diritti o distorti, cioè falsi diritti inventati per soddisfare i propri disegni o per scardinare una società ritenuta retrograda? Questi interrogativi riguardano i cosiddetti "nuovi diritti", che prendono sempre più piede e crescono anche di numero. Tra le novità sono, ai due estremi reciproci, il "diritto di morire" e, tanto per fare un esempio, il "diritto all'insulto" reclamato a gran voce dalle "curve" degli stadi delle domeniche calcistiche. In mezzo si collocano il diritto all'aborto, alle manipolazioni genetiche, ai mutamenti di genere, al matrimonio fra persone dello stesso sesso. Il titolo di questo libro non è un gioco di parole, ma un dilemma drammatico che investe la nostra vita personale, quella dei nascituri e di chi è stanco della vita e non necessariamente prossimo alla morte. Investe la società civile e la rete delle relazioni, che ne è lo scheletro, la religione e quindi la fede, ma anche l'ethos degli agnostici e degli atei, infine le ideologie residue e la politica, perché riguarda l'antropologia e dunque l'intera idea, il concetto, l'immagine, la visione, il significato dell'uomo sulla Terra. L'autore del Dizionario dell'Antilingua, traccia in queste pagine una visione potente della nuova Babele, dell'uomo che oggi esattamente come migliaia di anni fa sostituisce al Verbo la sua parola, all'Assoluto la sua finitezza, affermando sé stesso col tentativo di dare un nome nuovo a tutte le cose.
16,00

Il padre

Libertà dono

di Risé Claudio

editore: Ares

pagine: 192

È ancora possibile essere «padre» in Occidente, dopo 40 anni spesi a definirlo superfluo e a cancellarne la presenza (come nel
14,00

Tre donne, una domanda

Hannah Arendt, Simone Weil, Edith Stein

di Kantzá Giuliana

editore: Ares

pagine: 328

Un'alterità costitutiva, essere una donna, un'alterità di appartenenza, essere ebree, è la traccia unificante di queste tre do
13,00

Tre giorni all'Inferno. In viaggio con Dante

di Giovanni Fighera

editore: Ares

pagine: 176

Quando concepì Dante la stesura della Commedia? Davvero gli ultimi tredici canti del Paradiso erano andati perduti? Qual era l
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.