Il tuo browser non supporta JavaScript!

BUR Biblioteca Univ. Rizzoli: Best BUR

Storia dell'astronomia

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 480

Nata dalla "General History of Astronomy", edita dalla Cambridge University Press, questa Storia dell'astronomia ripercorre ol
14,00

Il rompiscatole. L'Italia raccontata da un ragazzo del '35

di Giampaolo Pansa

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 392

"'Tutto ciò che resterà della mia vita è quello che ho scritto
12,00

La verità delle ossa

di Kathy Reichs

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 334

Per la dottoressa Temperance Brennan le ossa non hanno segreti
12,00

Nella notte di Roma. Un incontro casuale. Una città sospesa. I suoi vizi capitali

di Antonello Venditti

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 191

Antonello Venditti è diretto a una di quelle cene romane in cui "non ricordi più chi era invitato e chi no"
12,00

Progetto Peccato

di Lincoln Child

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 304

L'istituto Lux, centro di ricerca tra i più rispettati e prestigiosi degli Stati Uniti, viene sconvolto da un'orribile tragedi
12,00

Donne

di Andrea Camilleri

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 210

Dalla A di Angelica alla Z di Zina, Camilleri racconta le donne che hanno incrociato la sua strada di uomo, prima che diventas
12,00

Le donne corrono da sole. Storie di emancipazione interrotta

di Giulia Bongiorno

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 212

Com'è possibile che domande cruciali come "Dove sono finiti i miei calzini" o "Perché il frigo è vuoto" siano rivolte sempre a
11,00

Il movimento è fermo. Un romanzo d'amore e libertà, ma non troppo

di Lo Stato Sociale

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 305

Zeno e Genio sono amici da sempre
12,00

La felicità si impara ogni giorno. Omelie da Santa Marta (marzo 2014-giugno 2015)

di Francesco (Jorge Mario Bergoglio)

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 482

Le omelie da Santa Marta raccolte in questo volume approfondiscono un tema molto caro a Papa Francesco: la misericordia, a cui il pontefice ha dedicato il Giubileo Straordinario. Con le parole della vita quotidiana, Papa Francesco ci racconta che la misericordia è un punto qualificante del suo pontificato. Nelle espressioni colloquiali, nelle metafore colorite e nei neologismi che tanto lo fanno amare - e criticare - in tutto il mondo si esprime l'impegno pastorale del pontefice, che non è mai teologicamente astratto, lontano, ma sullo stesso piano di coloro che lo ascoltano. Che cos'è la misericordia? La misericordia non è una cosa, non è un oggetto. Non è un atto legale, un'amnistia o un giudizio sul comportamento a cui far seguire il perdono dei peccati. La misericordia è una relazione, un coinvolgimento. Nell'esercitarla, è necessario comprendere l'altro e intercedere a suo favore. La misericordia ha quindi una logica schiacciante che diventa chiara solo se si comprende la miseria umana senza disprezzarla. Nella misericordia l'uomo può avvicinarsi ai suoi simili e rifondare i legami sociali, combattere il male e perseguire il bene, mentre la Chiesa può assumere in pieno il suo compito pastorale secondo la visione di Papa Francesco: accogliere a braccia aperte chiunque si rivolga a essa, senza giudicare e senza rifiutare nessuno.
13,00

Sotto controllo. Edward Snowden e la sorveglianza di massa

di Glenn Greenwald

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 373

Il primo dicembre 2012, Glenn Greenwald, giornalista americano da anni in prima fila nella difesa delle libertà civili, riceve un'email firmata "Cincinnatus": il suo interlocutore vuole "che le persone possano comunicare in piena sicurezza" e gli propone di dotarsi di un efficace sistema di cifratura, senza il quale "chiunque si metta in contatto con lui corre gravi rischi". Solo così "Cincinnatus" potrà fornirgli alcune informazioni di sicuro interesse. Qualche mese più tardi quelle "informazioni" inonderanno per settimane telegiornali, quotidiani, siti internet, sconvolgeranno la politica americana, chiameranno in causa Google, Facebook, Yahoo, Microsoft, Apple e scuoteranno le relazioni tra gli Stati Uniti e i loro principali alleati. "Cincinnatus", infatti, è Edward Snowden, un giovane informatico che ha lavorato per la CIA e la NSA, l'onnipotente Agenzia per la Sicurezza Nazionale, ed è disposto a rinunciare alla ragazza che ama, agli amici e a un ottimo stipendio, rischiando l'ergastolo e forse la vita, pur di rivelare al mondo il più gigantesco programma di sorveglianza di massa mai concepito e realizzato: la NSA ha obbligato le società telefoniche a fornire i tabulati di tutte le comunicazioni tra cittadini americani e con l'estero, ha acquisito dati dai server dei giganti dell'informatica e di internet, ha spiato leader politici o funzionari europei o aziende concorrenti di società americane, può accedere ai testi di miliardi di email.
14,00

I piccoli maestri

di Luigi Meneghello

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 325

"Scommetto che avete fatto gli atti di valore." "Macché atti di valore. Non eravamo mica buoni, a fare la guerra." Una battuta fulminante, a inizio romanzo, restituisce in una pennellata sapore e colore di una tragedia collettiva che per il narratore e il suo gruppo di compagni si trasforma in apprendistato alla vita. Subito dopo l'8 settembre 1943 uno sparuto gruppo di studenti vicentini, guidato da un giovane professore antifascista, si dà alla macchia sull'Altipiano di Asiago e si unisce alle prime formazioni partigiane. Loro sono "garbati e quasi soavi" intellettuali in guerra, là dove la battaglia più che a parole si fa con le armi: è l'inconciliabile contraddizione di una Resistenza che, come ogni conflitto, non lascia dietro di sé altro che vinti camuffati da eroi. Un romanzo di formazione avventuroso e autoironico tra agguati, rastrellamenti, uccisioni, fughe e "atti di valore", scritto con una voce commossa e marcatamente autobiografica.
15,00

Tre tazze di tè

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 482

Nel 1993, lo scalatore americano Greg Mortenson, dopo un tentativo fallito di raggiungere la vetta del K2 e una difficile discesa che mette a repentaglio la sua vita, giunge nello sperduto villaggio di Korphe, nel Karakorum pakistano. Gli abitanti lo curano per sette settimane, e per sdebitarsi Greg promette loro che tornerà a costruire una scuola. "Tre tazze di tè" è la storia di quella promessa, delle difficoltà incontrate per mantenerla - in California, Greg rinuncia alla casa e vive in macchina per non sprecare i soldi dell'affitto - e della spettacolare riuscita dell'impresa: in una dozzina di anni Mortenson ha costruito non una ma cinquantacinque scuole, ha promosso in particolare l'istruzione delle bambine, da sempre escluse, e ha portato avanti la sua opera nelle zone dominate dai Talebani, anche dopo l'11 settembre e le guerre che hanno insanguinato una terra già martoriata.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.