Il tuo browser non supporta JavaScript!

Dedalo: Storia e civiltà

Liberalismo ritrovato. Dall'antica Roma al XXI secolo

di Helena Rosenblatt

editore: Dedalo

pagine: 323

Come ideologia politica, il liberalismo rappresenta uno degli emblemi della modernità, per come ha contribuito a definire conc
27,00

Storia del libro in Occidente

di Frédéric Barbier

editore: Dedalo

pagine: 494

Anche in un'epoca di comunicazione globale e di digitalizzazione spinta, un oggetto ostinatamente analogico e apparentemente o
33,00

Il prete e il medico. Fra religione, scienza e coscienza

di Minois Georges

editore: Dedalo

pagine: 338

Da una parte il medico, che tasta il polso e scruta le urine, dall'altra il prete, pronto a somministrare la benedizione con l
27,00

Un ateo racconta la fede. Storia di un'invenzione che ha cambiato il mondo

di Kneale Matthew

editore: Dedalo

pagine: 267

Fin dalla preistoria l'uomo ha manifestato l'innata tendenza a spingersi oltre i confini della realtà visibile e immaginare en
25,00

Storia della memoria. Tesoro e custode di tutte le cose

di Malone Michael S.

editore: Dedalo

pagine: 347

La memoria ci rende umani
25,00

La donna serpente. Storie di un enigma dall'antichità al XXI secolo

di Angela Giallongo

editore: Dedalo

pagine: 295

La leggenda di Medusa è alquanto arcaica. Il libro ne vuole raccontare la storia. L'avventura è cominciata con gli artisti e gli scrittori antichi e medievali che avevano inventato un mostro dal sapore ofidico e dallo sguardo mortale. In una lunga tradizione di immagini visive e mentali è fiorita la credenza nella donna serpente. Le metamorfosi di Medusa, divenuta nel tempo il prototipo della sub-umanità femminile, sono state onnipresenti nell'immaginario delle società premoderne che avevano incasellato la sua occhiata raggelante fra le teorie più diffuse sulle mestruazioni, Echidna, Melusina, le Gorgoni, le Amazzoni, Eva, il Basilisco, la Pulzella velenosa, la Catopleba e Sadako-Samara spingono a porsi nuovi interrogativi sulle "cose che non accaddero mai ma che esistono da sempre".
24,00

La stregoneria. Storia di una follia profondamente umana

di Arnould Colette

editore: Dedalo

pagine: 430

Argomento ampiamente frequentato dalla storiografia (e non solo), la stregoneria ha sempre suscitato notevole curiosità in un
28,00

Il desiderio del vino. Storia di una passione antica

di Pitte Jean-robert

editore: Dedalo

pagine: 308

Nessun frutto della terra e del lavoro umano ha mai incontrato nella storia il successo arriso al vino
25,00

La ricerca della felicità. Dall'età dell'oro ai giorni nostri

di Georges Minois

editore: Dedalo

pagine: 376

L'età dell'oro, epoca fuori dal tempo e dalla storia, ritrae la felicità perfetta, la beatitudine di uomini e donne che hanno tutto ciò che vogliono. Al pari dell'equivalente sacro del paradiso terrestre, si tratta di un mito antichissimo ma costantemente attualizzato, un sogno che accompagna fedelmente l'uomo, un'utopia che assume forme e contenuti diversi a seconda dei contesti, ma che si scontra fatalmente con la dura e imperfetta realtà. Malgrado le magnanime speranze ogni volta riposte, quella della ricerca della felicità è la storia di uno scacco, di un inseguimento che non ha mai fine, di una corsa generosa verso un obiettivo privo di una vera consistenza. Da Esiodo ai filosofi antichi, dal pessimismo medievale all'ottimismo del Rinascimento, dagli auspici della Rivoluzione francese alla concezione borghese della felicità, dalle utopie ideologiche del XX secolo fino alle moderne conquiste della scienza e della tecnica, si snoda un itinerario di vertiginosi alti e bassi, di generose impennate e di rovinose cadute. L'umanissimo desiderio di ricercare la felicità, evolvendosi nello spazio e nel tempo, ci aiuta a comprendere l'uomo e la sua storia.
25,00

Un Medioevo greco. Bisanzio tra IX e XV secolo

di Patlagean Évelyne

editore: Dedalo

pagine: 474

Un volume che getta nuova luee sulla storia dell'Impero bizantino, troppo a lungo ritenuto un inerte residuo della Romanità an
30,00

Gli etruschi. Alle origini della nostra civiltà

di Jean-Marc Irollo

editore: Dedalo

pagine: 177

Riemersi da un millenario oblio nel Rinascimento, gli etruschi hanno rappresentato negli ultimi secoli una materia di studio tanto affascinante quanto sfuggente. Questioni ancora in parte insolute, quali le origini di questo popolo o la sua lingua, si affiancano alla tangibile bellezza dei dipinti e delle sculture, provenienti soprattutto dalle necropoli, e agli innegabili contributi culturali e artistici ereditati dalla civiltà romana. L'autore ci guida nell'esplorazione di un mondo che già i contemporanei avevano giudicato con un misto di meraviglia e riprovazione, in particolare per uno stile di vita non esattamente conforme ai canoni "classici" di stampo greco-romano, basti pensare all'emancipazione della donna. L'uno dopo l'altro sfilano gli aspetti salienti della civiltà etrusca, dall'arte alla religione, dall'economia alla politica, dalla società ai costumi; ambiti nei quali riscontriamo piccole o grandi singolarità da cui emerge una chiave di lettura alternativa dell'Antichità. Sospesi fra una vitalità e una passione per la natura senza eguali, e una fatale attrazione verso la morte, individuale e di tutta la loro civiltà, gli etruschi risultano un soggetto quanto mai attuale.
22,00

Adulteri e cornuti. Storia della sessualità maschile tra Medioevo e modernità

di Daumas Maurice

editore: Dedalo

pagine: 477

A detta dello stesso autore, questa ricerca prende spunto da un enigma che abbraccia circa tre secoli di storia europea, nella
30,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento