Il tuo browser non supporta JavaScript!

Cda & Vivalda

Gary Hemming. Una storia degli anni '60

di Mirella Tenderini

editore: Cda & Vivalda

pagine: 216

La vita romanzesca e il mistero della morte dell'alpinista americano che negli anni '60 portò in Europa da oltreoceano un nuovo modo di arrampicare, costituendo da allora un mito per le generazioni di alpinisti che lo hanno seguito.
15,00

Willo Welzenbach. La vita, gli scritti, le imprese

di Eric S. Roberts

editore: Cda & Vivalda

pagine: 272

La vita e le scalate del famoso alpinista tedesco, conosciuto dai più per aver elaborato la "scala delle difficoltà" in roccia
14,98

Montagna vissuta. Tempo per respirare

di Karl Reinhard

editore: Cda & Vivalda

pagine: 152

15,00

Sempre più in alto

editore: Cda & Vivalda

16,90

Il volo della martora

di Corona Mauro

editore: Cda & Vivalda

pagine: 216

I racconti qui contenuti hanno l'autorità della favola, in cui il meraviglioso si impone con assoluta semplicità e con l'evide
8,90

Cordata con sindaco

editore: Cda & Vivalda

pagine: 96

12,00

Ventiquattro canti di montagna. Coro Edelweiss

editore: Cda & Vivalda

pagine: 96

21,00

Tutti i 4000. L'aria sottile dell'alta quota

editore: Cda & Vivalda

pagine: 192

19,50

Nel regno della tormenta. Un uomo solo nei ghiacci dell'Antartide

di Lennard Bickel

editore: Cda & Vivalda

pagine: 200

Il libro racconta quella che Edmund Hillary definì la più incredibile storia di sopravvivenza individuale nell'esplorazione polare. Ne fu protagonista l'australiano Douglas Mawson, comandante della Australasian Antarctic Expedition (1911-1913), che aveva lo scopo di esplorare territori ignoti e di compiere una serie di esperimenti e rilevamenti scientifici sul continente antartico. Una piccola squadra di tre persone era partita in direzione sud est da Capo Adare, ma dopo un mese di cammino uno dei tre uomini precipitò in un crepaccio con quasi tutti i viveri, la tenda, gran parte dei cani e dell'attrezzatura; un altro morì di malattia e sfinimento. Dougal Mawson, rimasto solo, riuscì a rimanere in vita, nonostante la mancanza di viveri e la lotta quotidiana contro le incessanti bufere antartiche, e a rientrare fortunosamente al campo, gravemente debilitato e allo stremo delle forze.
19,50

Nella pancia della bestia

di Michele Molinari

editore: Cda & Vivalda

pagine: 216

18,50

L'ultima Camel blu

di Enrico Camanni

editore: Cda & Vivalda

pagine: 216

"Ne mancano tre, due uomini e una donna." La seconda indagine di Nanni Settembrini, guida alpina e capo del Soccorso alpino di Courmayeur, comincia il giorno di ferragosto di una lunga estate calda, con i ghiacciai che sciolgono, le pietre che cadono e il cielo implacabilmente blu. Mentre le guide festeggiano arriva la notizia che tre alpinisti sono scomparsi sul Monte Bianco. Settembrini mette in moto la macchina dei soccorsi, ma dopo una doppia ricerca infruttuosa è costretto ad affidarsi all'intuito e alla fortuna, che lo guidano tra le vertigini del Grèppon e del Dente del Gigante, fino alle lame di granito delle Aiguilles.
15,00

Rosalie Scevroletti e i suoi trentacinquemila chilometri d'Africa

di Luciana Benardelli

editore: Cda & Vivalda

pagine: 184

Rosalie Scevroletti non è una donna ma una berlina Chevrolet così battezzata umoristicamente dai giovani proprietari che l'avevano ricevuta come dono di nozze e che a bordo di Rosalie partirono il 12 gennaio 1952 da Mogadiscio, in Somalia, per intraprendere un viaggio di 35mila chilometri attraverso venticinque paesi dell'Africa orientale, equatoriale e occidentale. I due sposi, Gualtiero Bernardelli e la moglie Luciana non avevano esperienza di viaggi tanto linghi ew avventurosi, ma non mancavano loro intraprendenza e coraggio.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.