Il tuo browser non supporta JavaScript!

Dedalo

L'intuizione dell'istante-La psicoanalisi del fuoco

di Gaston Bachelard

editore: Dedalo

pagine: 222

I due saggi raccolti in questo volume sono accomunati da una valorizzazione della poesia, intesa come forma più elevata di conoscenza, che ci consente di superare i limiti del pensiero scientifico e di quello filosofico. "La poesia è metafisica istantanea; in un breve componimento deve trasmettere una visione del mondo e il segreto di un animo, di un essere e degli oggetti". Il primo saggio, sul tempo, la durata e l'intuizione che ne abbiamo, pone le basi della "filosofia aperta" e discute Bergson, Roupnel, Einstein. Il secondo saggio approfondisce un tema in cui l'atteggiamento oggettivo non ha mai potuto realizzarsi. Bachelard ritiene che il problema posto dalle nostre convinzioni sul fuoco debba essere affrontato sul piano psicologico. A suo parere, esso costituisce il primo fenomeno in cui lo spirito umano è riflesso: solo il fuoco rappresenta, per l'uomo preistorico, il desiderio di conoscere. In termini junghiani, il fuoco è responsabile di un complesso arcaico fecondo, perciò "una specifica psicoanalisi deve distruggerne le dolorose ambiguità".
17,00

Equazioni. Le icone del sapere

di Bais Sander

editore: Dedalo

pagine: 96

Il mistero del cosmo è scritto nel linguaggio della matematica, e le equazioni sono le frasi che ne esprimono la bellezza e la
18,00

Supernan

di Pillinini Nico

editore: Dedalo

pagine: 202

L'appuntamento con la saga Berlusconi si era interrotto con la pubblicazione de "Il Giulivo", sotto la Presidenza del Consigli
15,00

Corpi neri e gatti quantistici. Storie dagli annali della fisica

di Jennifer Ouellette

editore: Dedalo

pagine: 373

Un tempo era chiamata "filosofia naturale". Oggi, dopo un lungo cammino, la fisica è la disciplina scientifica che più di ogni altra ci avvicina alla conoscenza dei principi fondamentali dell'universo in cui viviamo. Le storie raccontate in questo libro abbattono le pareti del laboratorio e ci mostrano il volto umano della fisica: lo scienziato non è più il sacerdote di una disciplina oscura e misteriosa, ma è anzitutto un abitante del suo tempo, che condivide le passioni, le debolezze e le contraddizioni dei suoi simili. La fisica è nel mondo che ci circonda, è nella vita di tutti i giorni ed è nelle storie che inventiamo. Il volume ci parla delle leggi di Newton prendendo spunto dalla «Famiglia Addams», e ci spiega i dettagli più segreti della relatività ristretta partendo da «Ritorno al futuro». Il cammino della fisica, però, non si limita alle pietre miliari più note. Pagina dopo pagina, scopriamo che la fisica è anche nelle invenzioni che hanno cambiato la qualità della nostra vita, dal microscopio ai supercalcolatori, passando per gli apparecchi a raggi X, il fax, il velcro e le bombe atomiche. I lettori si accorgeranno che il mondo della fisica, dopo tutto, non è un luogo così lontano.
20,00

Fatti di lingua

di Cristiana De Santis

editore: Dedalo

pagine: 86

Fin dalla nascita, i bambini sono "fatti di lingua", pronti cioè a entrare in relazione con gli altri grazie alla capacità più straordinaria che abbiamo: parlare. Ma quando e come si impara a parlare? Di che cosa sono fatte e come nascono le parole? Perché parliamo lingue diverse? Gli uomini hanno sempre parlato? Gli animali possono parlare? Durante le vacanze, una mamma linguista cerca di rispondere a queste e a tante altre domande per soddisfare le curiosità di sua figlia e di un gruppo di ragazzini. Un racconto chiaro e semplice, ma scientificamente rigoroso e aggiornato, fatto di parole, ma anche di immagini. Età di lettura: da 9 anni.
10,00

Qui universo!

di Jean-Philippe Uzan

editore: Dedalo

pagine: 63

L'Universo è grande, grandissimo... come farebbe un abitante dello spazio a trovare la Terra, se volesse venire a farci visita? Un papà appassionato di stelle racconta una storia e tre bambini, curiosi e ricchi di immaginazione, seguono con il fiato sospeso le peripezie di Orazio, una simpatica chiocciola spaziale, attraverso tutto il cosmo. Il Sole, la Luna, i pianeti e i loro satelliti, le stelle e le "esplosive" supernove, le costellazioni che vediamo in cielo, la Via Lattea: per orientarsi fra una galassia e l'altra, Orazio annota tutto scrupolosamente sul proprio taccuino. Scopriremo così che le stelle sono lontanissime da noi e che l'Universo continua a espandersi, ma anche che la sua storia ci riguarda molto da vicino, perché, in fondo, non siamo altro che polvere di stelle! Età di lettura: da 9 anni.
7,50

Omofobia. Storia e critica di un pregiudizio

di Daniel Borrillo

editore: Dedalo

pagine: 161

L'omofobia, per dirla con Foucault, è un dispositivo e, come tale, viene sottoposta da Borrillo a un incessante lavoro critico che convoca non solo il diritto ma, al tempo stesso, l'intero spettro delle scienze umane: antropologia, filosofia, storia delle religioni, psicoanalisi. È solo a questa condizione, in effetti, che diventa possibile procedere a una vera e propria decostruzione dell'atteggiamento omofobo. Attraverso le quattro grandi sezioni in cui si articola il testo, l'autore interroga l'odio dell'omosessuale come fenomeno che attraversa e struttura una gran parte della nostra storia e dei nostri comportamenti quotidiani; l'omofobia si situa, al tempo stesso, sul piano dell'irriflesso e del simbolico, dell'habitus e dell'immaginario: in altre parole, di quell'ideologia dominante che Daniel Borrillo mette radicalmente in questione.
16,00

Due è facile, tre è complessità. Dal caos agli investimenti in Borsa

di Johnson Neil

editore: Dedalo

pagine: 288

Siete bloccati in un ingorgo, state pensando a cosa fare dopo cena, e intanto la radio annuncia che anche oggi le Borse sono a
18,00

I misteri del caso

di Benoît Rittaud

editore: Dedalo

pagine: 60

Chi non è tentato di attribuire al caso le situazioni che non sa controllare? Ben poco, però, è davvero casuale... e se lo è, siamo comunque in grado di prevedere qualcosa. E ciò che scoprono tre ragazzi grazie all'incontro con un misterioso e affabile personaggio che li guida alla scoperta dei mille "giochi d'azzardo" della sua bottega incantata. Così, fra dadi di tutti i tipi, biglie che rimbalzano e una scimmietta dattilografa, i tre giovani protagonisti impareranno a diffidare delle superstizioni, comprenderanno il concetto di probabilità e di eventi indipendenti, e sapranno che per vincere alla lotteria non serve giocare sempre gli stessi numeri. Età di lettura: da 9 anni
7,50

I nemici della scienza. Integralismi filosofici, religiosi e ambientalisti

di Fuso Silvano

editore: Dedalo

pagine: 295

Un crescente atteggiamento antiscientifico si sta diffondendo nella nostra società
16,00

Strutture antropologiche dell'immaginario. Introduzione all'archetipologia generale

di Gilbert Durand

editore: Dedalo

pagine: 584

Tra le più importanti opere contemporanee di antropologia, il libro di Gilbert Durand rappresenta una sintesi delle ricerche sulle strutture e sulla tipologia dei contenuti simbolici, quali risultano dai miti e dai frequenti rimandi alle arti, alla letteratura e alle diverse civiltà. Una sorta di "giardino" delle immagini, ordinato come la "botanica" di Linneo. Un repertorio organizzato attorno ad alcuni grandi schemi strutturali. Qui l'immaginario si manifesta in una retorica profonda, che conferisce il primato allo spazio "figurativo", sostituendo ai processi della spiegazione discorsiva classica, processi esplicativi spaziali e topologici.
22,00

Regole e roghi. Metamorfosi del razzismo

di Annamaria Rivera

editore: Dedalo

pagine: 254

Passione civile e rigore intellettuale rendono compatta questa raccolta di articoli, preceduta e aggiornata da un ampio saggio sul razzismo "nell'epoca della sua riproducibilità mediatica", che si sofferma soprattutto sul caso italiano. Scritti nell'ultimo decennio per quotidiani e periodici, gli articoli, pur affrontando temi svariati, ruotano tutti intorno alla questione della realtà e delle rappresentazioni dei migranti e delle minoranze nelle società europee. Uno dei meriti della raccolta è di mostrare le tappe e lo sviluppo di tendenze oggi del tutto palesi: la manipolazione politica e mediatica di diversità culturali e religiose o di fatti di cronaca in funzione anti-immigrati e anti-rom; l'uso demagogico del tema della sicurezza e la strategia del capro espiatorio; il riemergere di forme di antisemitismo; la dialettica perversa fra il razzismo "democratico" e quello senza aggettivi. Il tema adombrato nel titolo coincide con la tesi principale del volume: il razzismo istituzionale, veicolato e rafforzato dal sistema mediatico, alimenta la xenofobia popolare e se ne serve per legittimarsi. Questo circolo vizioso, utile a deviare le ansie collettive e a catturare consenso, tende a ridurre migranti e minoranze a "nuda vita".
16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.