Il tuo browser non supporta JavaScript!

EDT

In viaggio

di Guido Van Genechten

editore: EDT

pagine: 28

'Seiseduto comodo?' chiese Porcospino

Madagascar

editore: EDT

pagine: 334

Lemuri, baobab, foresta pluviale, deserto, escursioni a piedi e immersioni: il Madagascar è la destinazione ideale per chi ama

Verde stupore. Madagascar. Carnet della foresta pluviale

di Stefano Faravelli

editore: EDT

pagine: 93

"Da bambino volevo essere un Aye-aye. E siccome l'enciclopedia a dispense Natura Viva cominciava, prolissamente sistematica, con i primati e la lettera A, quello fu il primo animale che rivestii di sapere zoologico. Fu anche il primo nome scientifico mandato a memoria: Daubentonia mada-gascariensis. Insieme al nome, anche un luogo, un'isola lunare e stravagante entrò nella mia geografia personale. A distanza di anni il Madagascar mi ha nuovamente chiamato, con l'invito a partecipare in qualità di peintre agrégé a una spedizione erpetologia in una delle più intatte foreste pluviali dell' Isola Rossa. In questo straordinario atelier ho lavorato per venti giorni, accampato con alcuni zoologi e due guide sotto il verde manto della canopea, intento a tradurre in segni e disegni lo stupore dinnanzi alla Bellezza fantasmagorica di questo luogo, dove ogni raggio di luce che filtra dal folto illumina creature leggendarie e misteriose. Da questo soggiorno è nato un carnet de voyage che sposa l'immediatezza del disegno dal vero alla acribia descrittiva del naturalista "in pectore" che sono sempre stato. Al ritorno, questa straordinaria esperienza è tornata a nutrire il mio pensiero. La Foresta, quasi fosse un Libro sacro, custode di segreti e di misteri, mi ha ispirato il breve scritto Esegesi della foresta che accompagna il carnet: pagine dove gli incontri con piante e animali, guide aborigene e scienziati, diventano pretesti per indagare categorie come naturale e sovrannaturale, animalesco e antropomorfo, scienza e immaginazione." (Stefano Faravelli)

Georgia, Armenia e Azerbaigian

editore: EDT

pagine: 366

In queste repubbliche caucasiche, antiche terre di tribù di montagna e popoli nomadi, abitate ancora nel XX secolo da montanari armati di spade e vestiti con tuniche medioevali, farete un viaggio straordinario tra lussureggianti colline costellate di chiese e monasteri rupestri, tra spettacolari gole di montagna, tra tutte quelle tradizioni artigianali, danze e canti che le popolazioni dell'ex Unione Sovietica stanno cercando di recuperare.

Rue des Maléfices. Storia segreta di Parigi

di Jacques Yonnet

editore: EDT

pagine: 340

Jacques Yonnet è un giornalista e scrittore che negli anni dell'occupazione nazista della città è costretto a nascondersi nei

Il grande libro illustrato del vino. Giro del mondo in 110 bottiglie

di Sigurgeirsson Steingrímur

editore: EDT

pagine: 253

Dentro ogni bottiglia non c'è solo il vino

I primi 4 secondi di Revolver. La cultura pop degli anni Sessanta e la crisi della canzone

di Gianfranco Salvatore

editore: EDT

pagine: 398

Lo scopo di questo libro è di dar conto di una quantità di nuovi interessi, sia culturali sia esistenziali, della generazione che si trovò a compiere vent'anni durante gli anni Sessanta, e di mostrare come tali interessi fecero diventare inadeguato il modo in cui fino a quel momento la popular music, cioè l'espressione musicale delle culture popolari urbane, aveva concepito e costruito il suo modo di esprimersi attraverso le canzoni. E la "rivoluzione" (qualcosa che gira, revolving) di una generazione attorno a questi nuovi interessi a scatenare una rivoluzione delle sue forme espressive.

Giovani & audaci. Ritratti (quasi) veri dei cuochi che stanno rivoluzionando la cucina italiana

editore: EDT

pagine: 193

Si dice che la maturità gastronomica si raggiunga a cavalcioni dei cinquant'anni

Estonia, Lettonia e Lituania

editore: EDT

pagine: 495

Estonia, Lettonia e Lituania sono paesi minuscoli

Guida per salvarsi la vita viaggiando. 500 esperienze e luoghi per stare bene

editore: EDT

pagine: 269

Viaggiare fa bene. Ma qual è la destinazione più indicata per ognuno di noi? "Salvarsi la vita viaggiando" è la prima guida Lonely Planet che individua il viaggio giusto per ogni persona in base alla personalità, alle emozioni e agli stati d'animo. Se lo stress vi divora, se vi sentite più inquieti del protagonista di un romanzo russo, se il vostro partner vi ha lasciato o se vi sembra che siano tutti ostili, fate le valigie. Perché per stare meglio, a volte, serve mettersi in cammino. 500 destinazioni in tutto il mondo per curarsi con i viaggi; 25 capitoli per 25 condizioni psicologiche; 20 mete ed esperienze in ogni capitolo; 50 box di approfondimento con riferimenti al cinema, alla letteratura e all'arte; Oltre 100 fotografie per lasciarsi ispirare.

Un altro presente è possibile. Percorsi di resistenza creativa

di Maria Isabella

editore: EDT

pagine: 240

Si sente spesso dire che "un altro mondo è possibile": ma ciò che davvero servirebbe è un cambiamento di rotta realizzabile subito, qui, e non un progetto fumoso da proiettare in un futuro incerto e lontano. Per fortuna, abbiamo ciò che serve per dar corpo a questa visione. Il pensiero dei filosofi, le intuizioni degli artisti, le visioni delle migliori menti politiche non sono cose da specialisti: ci appartengono. Possiamo utilizzarle per tracciare una mappa del nostro presente, e imparare a orientarci. I cinque punti di vista sui quali è costruito questo libro sono una dimostrazione del fatto che le capacità e gli strumenti necessari per resistere alle difficoltà e agire in direzione di una trasformazione radicale sono a disposizione di tutti. Come l'ex presidente dell'Uruguay Pepe Mujica, possiamo ritrovare il senso profondo della politica. Come la militante curda Ezet Alcu, possiamo appassionarci a esperimenti di autogoverno radicalmente libertari, come quello del confederalismo democratico. Come lo psicanalista e filosofo Miguel Benasayag, possiamo comprendere più a fondo i misteri dell'individualità contemporanea. Come l'attrice e regista Emma Dante e come il poeta e drammaturgo Giuliano Scabia, possiamo scoprire il valore fondante della cultura e i in particolare del teatro vivente, "memoria proiettiva" capace di dare forma a un presente di rivoluzionaria bellezza.

Quel paesaggio lontano. Pagine di viaggio e libertà

di Stefan Zweig

editore: EDT

pagine: 275

Il bisogno di viaggiare, la ricerca di quello straniamento, di quel momentaneo uscire da sé che il soggiorno in una camera d'albergo sconosciuta o la visione di un paesaggio inaspettato possono causare, fu una delle vere costanti della vita di Stefan Zweig. Già a partire dal 1902, prima della laurea in Filosofia e della pubblicazione dei primi racconti, un ventunenne Zweig invia le sue cronache di viaggio a un giornale illustrato di Stoccarda: negli anni a venire continuerà a descrivere e documentare per quotidiani, riviste o piccoli libretti a tema i suoi viaggi in paesi anche remoti come gli Stati Uniti, l'India o la Russia. Rampollo di una famiglia viennese agiata e cosmopolita, scrittore di grande eleganza e torrenziale facilità, pacifista convinto e incrollabilmente fiducioso nell'appartenenza alla grande patria europea, Zweig continuerà infatti a viaggiare senza sosta fino ai suoi ultimi giorni. Diventa nel frattempo uno scrittore di inaudito successo per l'epoca, maestro riconosciuto della forma breve, della novella, della biografia romanzata e della cronaca di mondo. Le sue pagine di viaggio si rivelano così il luogo privilegiato per osservare il lento maturare di una scrittura che da fiammeggiante e salottiera si fa gradualmente più asciutta, venandosi di inquietudine e, col tempo, di un'amara nostalgia e dell'angoscia per la catastrofe a cui il suo "mondo di ieri" era andato furiosamente incontro.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento