Il tuo browser non supporta JavaScript!

Fazi

Il vulcano malato

Lettere 1832-1866

di Baudelaire Charles

editore: Fazi

Per la prima volta in Italia viene proposta, in un unico volume, una ricca selezione delle lettere di Charles Baudelaire, che
24,50

Gioco da ragazzi

di Juli Zeh

editore: Fazi

pagine: 493

Nel liceo di un'incantata cittadina sul Reno, una coppia di adolescenti dà inizio a un perverso ricatto sessuale nei confronti
19,50

Potere e antipotere

di Achille Occhetto

editore: Fazi

pagine: 162

In questo volume Achille Occhetto analizza i meccanismi del potere: le sue dinamiche, i suoi simboli e feticci, le astuzie di chi lo detiene e le invidie di chi lo corteggia tramando nell'ombra. E contemporaneamente fa il punto sulle vicende politiche degli ultimi anni a partire dalla crisi delle forze dell'opposizione nel nostro paese. Scettico verso il diffuso quanto generico richiamo al riformismo, critico nei confronti delle dinamiche politiche fondate soprattutto sulla furbizia, nel corso del libro Occhetto lascia affiorare i propri ricordi, sempre inscindibilmente legati alla vita politica nazionale e alle sorti della sinistra italiana, oggi incapace - secondo lui di dare vita all'"antipotere" di un partito socialista e democratico, e colpevole di avere dimenticato alcuni riferimenti teorici fondamentali come Hannah Arendt e soprattutto Gramsci. Oltre a una rilettura di questi pensatori, l'autore indica per la sinistra italiana nuovi possibili capisaldi: in primis Giordano Bruno, punto di partenza per originali riflessioni sull'ipotesi di una società "circolare" e non più gerarchica.
9,50

Ecce comu. Come si ri-diventa ciò che si era

di Gianni Vattimo

editore: Fazi

pagine: 133

Si può diventare comunisti dopo il 1989? Esserlo già stati è un altro conto: ma diventarlo (o ri-diventarlo)? Per Vattimo è possibile e doveroso visto che nessuna terza o quarta via, accettando di fatto il sempre più rigido elitarismo del capitale, è in grado di invertire l'odierna deriva d'ineguaglianza, in Italia e nel mondo. Se infatti il suo itinerario intellettuale - che l'autore descrive come una "lunga marcia attraverso le opposizioni" - si è sempre svolto in prossimità delle sinistre, è però solo con la fuoriuscita dai Democratici di Sinistra nel 2004 che Vattimo ha finito pienamente per ritrovare le ragioni della critica marxista alla democrazia borghese, schierandosi contro la dirigenza dalemiana e contro ogni sbiadimento riformista. Una versione certo personale dell'ideale comunista, ma al contempo ancorata alla sua tradizione storica e alla sua fondamentale esigenza di equità. Un comunismo anarchico, libertario e antitotalitario, debole ma non "debolista", che si serva degli strumenti del "sovversivismo democratico", che sia in grado di rinunciare a un "economicismo" ormai moralmente ed ecologicamente insostenibile; un comunismo che valga non solo come ideale regolativo, ma anche come efficace linea-guida nella realizzazione storica di una società giusta e realmente democratica: è questa la scommessa che Vattimo affida a questo manifesto lucido e sfrontato, persino brutale nella sua franchezza.
12,50

Passaggi di tempo

di Andrea Ferrari

editore: Fazi

pagine: 125

Philippe Ravassard ha bisogno di tempo. Una sindrome misteriosa ha impresso una data di scadenza alla sua vita. Fernando Ramirez y Nebòd è un notaio che non riesce a dormire. Ogni notte passa in rassegna i suoi ricordi, ma questi finiscono prima dell'arrivo del sonno. I due s'incontrano a L., una colonia remota dove Philippe è andato a dirigere la filiale dell'agenzia di forniture navali per la quale lavora. Il contratto che li legherà sarà perfetto, formalmente ineccepibile: Philippe cederà al notaio il tempo del suo passato, ricco di ricordi e avventure, Fernando glielo pagherà con una misura equivalente di tempo nuovo, tutto da vivere, quello che lui ha in abbondanza e Philippe non ha più. Lo scambio avviene nello studio del notaio. In quella penombra Philippe racconta le parti della sua vita che occupano esattamente il tempo che, volta per volta, desidera acquistare. Sono storie in cui niente è come sembra: c'è un canale nella pace della campagna francese abitato da un pesce mostruoso; c'è un capitano di mare che desidera una ragazzina al punto di rapirla, facendo poi le spese del potere terribile della sua innocenza; c'è un'antica confraternita di funzionari di provincia che ha capito che la burocrazia può creare persone vive, reali, solamente inventando nomi e cognomi e annotandoli su un registro.
12,50

L'originalità dell'avanguardia e altri miti modernisti

di Rosalind E. Krauss

editore: Fazi

pagine: 367

Rosalind Krauss è oggi una figura importante nella riflessione critica sull'arte moderna: le sue ricerche sulla fotografia e sulla scultura così come le sue proposte teoriche (dalla teoria dell'"informe" alla "reinvenzione del medium") hanno influenzato il modo in cui si osserva e si giudicano i fenomeni artistici. Questo libro fornisce al lettore i testi fondamentali per comprendere la "svolta" metodologica dell'autrice e testimonia della vastità dei suoi interessi. I saggi passano da riletture di artisti celebri come Rodin, Picasso, Duchamp o Giacometti, a una fondamentale reintepretazione del surrealismo a partire dalla fotografia di Man Ray, Brassaï e Bellmer, per giungere a una riflessione sui caratteri del postmoderno. Di ogni artista la Krauss evidenzia ciò che lo porta al di là del modernismo, reintegrando aspetti fondamentali trascurati o rimossi dalle interpretazioni precedenti. Al centro del libro c'è poi la discussione dei "miti" del modernismo, l'individuazione dei cambiamenti e la proposta di nuovi strumenti per interpretarli, di due nuovi dispositivi divenuti concetti critici imprescindibili: la griglia e l'indice, argomento dei due saggi centrali del volume.
44,50

Davide contro Golia. Strategie di nicchia per la crescita delle aziende italiane

editore: Fazi

pagine: 220

Ogni giorno, numerose aziende, piccole, medie e grandi, cadono vittime dell'inarrestabile tendenza al "consolidamento globale" e vengono comprate dai leader di mercato dominanti a livello mondiale. Questo processo di consolidamento non risparmia nessun settore, al massimo viene rallentato da anacronistiche barriere protezionistiche, politiche o regolamentari. Qual è il futuro delle imprese piccole e medie, e in particolare delle PMI italiane, struttura portante della nostra economia? E quali sono le implicazioni per lo sviluppo dell' Italia? Gli autori hanno selezionato in un database mondiale di oltre 668.906 aziende pubbliche e private, quotate e non, le PMI di maggiore successo per studiare le strategie di "nicchia" che permettono a queste imprese di continuare a crescere sfidando a testa alta gli attacchi dei colossi ed evitando di divenire preda dei grandi gruppi con fattori di scala superiori. Ne emergono nove strategie di "nicchia" vincenti che possono essere opportunamente combinate tra loro e adattate dinamicamente alle condizioni del mercato e del settore.
25,00

Il manuale del leccaculo. Teoria e storia di un'arte sottile

di Richard Stengel

editore: Fazi

pagine: 334

Probabilmente è stato Satana il primo adulatore della storia, ma certo oggi l'uomo non è secondo a nessuno
9,50

A ovest di Roma

di John Fante

editore: Fazi

pagine: 206

Quattro figli dediti all'erba e alla musica di Frank Zappa, una moglie stanca e annoiata, una gloriosa casa a forma di ipsilon
8,50

Il libro nero della psicoanalisi

editore: Fazi

pagine: 703

Quaranta autori internazionali sostengono in questo libro tesi che il pubblico italiano non è abituato ad ascoltare
29,50

L'opera e il suo doppio. Dalle lettere

di Gustave Flaubert

editore: Fazi

pagine: 506

Questa scelta di lettere dall'epistolario di Flaubert, vuole essere il tentativo di proporre la sostanza di una scrittura e di un pensiero. Ma, ancora di più, di tentare di costruire un ponte tra le due scritture. Flaubert ripete che nei suoi libri l'autore dev'essere assente, che ha orrore all'idea che Gustave Flaubert compaia, con le sue idee e le sue passioni, accanto a Emma Bovary o accanto a Salambô. Ma dice e ripete anche che nessun libro lo soddisfa in pieno, che non ha mai trovato il soggetto in cui darsi interamente, che sia in sintonia con il suo temperamento.
29,50

Tu e un quarto

di Jonathan Carroll

editore: Fazi

pagine: 281

Un marito si ritrova per casa l'amico immaginario della moglie che le teneva compagnia quando era bambina; uno stimato professore di letteratura americana viene scelto per diventare un trentaseiesimo di Dio; una coppia scopre una maniera fantasiosa e solo apparentemente innocua per ravvivare la sua sessualità un po' spenta; un uomo perde una gamba per salvare la vita al proprio cane che ricambierà il favore a modo suo; una casa piange la scomparsa della felicità dalle proprie stanze; una ragazzina crea una madre bellissima per sedurre gli uomini che le piacciono. Nelle diciannove parabole visionarie di "Tu e un quarto" la normalità quotidiana si trasforma all'improvviso in un incubo: i nostri sogni diventano storie e le ossessioni del mondo in cui viviamo - i soldi, la moda, l'identità, il sesso - vengono stemperate da una buona dose di magia. Jonathan Carroll capovolge la realtà creando racconti paradossali eppure verosimili, dando vita a un mondo abitato da mostri che "bussano con pugni giganteschi alla porta del nostro cuore, chiedendo di essere liberati".
15,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.