Il tuo browser non supporta JavaScript!

Lapis

Edgar Degas. Frammenti di danza

di Giovanna Giaume

editore: Lapis

pagine: 8

Edgar Degas, come gli altri pittori Impressionisti, osserva la vita che scorre intorno e coglie la bellezza in ogni frammento della realtà. Dal 1874 al 1886 espone con loro, in spazi alternativi rispetto a quelli ufficiali, pur mantenendo la propria autonomia: un indipendente tra gli indipendenti. L'immagine, apparentemente spontanea e casuale, è in realtà attentamente studiata attraverso il disegno. Il suo sguardo gira, sale, scene, cercando punti di vista sempre nuovi. Ama rappresentare le persone assorte, intende nella lettura, nel pettinarsi, nei propri pensieri, ignare di un osservatore. Cerca il movimento espressivo: la figura si chiude, "accartocciata" in sé stessa, o si apre come se volesse "srotolarsi" nello spazio attorno.
6,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.