Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Unicopli

Questioni di cuore. Le relazioni sentimentali in adolescenza: traiettorie tipiche e atipiche

editore: Unicopli

La prima parte del presente volume prende in esame e descrive lo sviluppo delle relazioni sentimentali in adolescenza, conside
17,00

Ada Rossi

editore: Unicopli

pagine: 142

Dico di non disperare mai, di avere sempre la coscienza tranquilla secondo quello che è il proprio ideale, di credere nella de
12,00

Arte & spiritualità. La proposta dell'economia dell'arte

di Aldo Spranzi

editore: Unicopli

pagine: 1210

Dell'arte come risorsa per la spiritualità si parla molto, senza tuttavia concretamente indicare come l'arte possa alimentare la spiritualità. Un rapporto indeterminato tra due entità indeterminate, perché s'ignora la natura dell'arte, il suo modus operandi, il bisogno che appaga e le modalità di realizzazione dell'esperienza estetica, mentre la spiritualità è un fantasma che assume definite sembianze solo per i credenti praticanti, minoranza sempre più esigua in una società in via di scristianizzazione. In questo saggio vengono perseguiti e realizzati due obiettivi: la comprensione della natura dell'arte e del metodo - prescritto dall'arte stessa - con cui i comuni fruitori possono farla propria, e la definizione della spiritualità laica. La tesi sostenuta è che attraverso l'esperienza estetica l'uomo - il laico possa realizzare un'intensa spiritualità, e che l'arte sia il solo strumento a disposizione della massa degli uomini comuni, privi di un'esperienza religiosa confessionale, per accedere alla spiritualità.
40,00

Percorsi di sviluppo normale e patologico in età evolutiva

di Lorenza Di Pentima

editore: Unicopli

pagine: 255

Il percorso di crescita di ciascun individuo è l'esito di un insieme di determinanti, la cui combinazione, unica ed irripetibile, può sfociare in un adattamento funzionale, connotato dalla capacità di svolgere i compiti specifici della propria fase di sviluppo, oppure in forme di non adattamento, che trovano la loro espressione nell'età evolutiva in manifestazioni di disagio emotivo e/o comportamentale, le quali possono rappresentare un impedimento serio allo svolgimento delle attività della vita quotidiana. Il volume vuole ricondurre l'attenzione su alcuni fattori, ritenuti importanti per ciò che concerne la qualità dello sviluppo sia in infanzia sia in adolescenza.
19,00

La tv delle donne. Brand, programmi e pubblici

editore: Unicopli

pagine: 150

La tv italiana sta attraversando un processo di profonda trasformazione: nel nuovo scenario di abbondanza dell'offerta reso possibile dal digitale, uno dei fenomeni più interessanti è quello dei numerosi canali esplicitamente indirizzati a un target femminile, spesso centrati su generi come il lifestyle e il factual entertainment. Da Real Time a La5, da Lei a La7d, da Diva Universal a Fox Life, i canali "femminili" hanno rappresentato per i broadcaster una scelta industriale strategica e spesso di successo. Riallacciandosi a un dibattito internazionale che sta riacquisendo sempre più vigore entro i television studies, ovvero il rapporto tra tv e gender, il libro rappresenta la prima riflessione compiuta sull'universo italiano dei canali femminili digitali, che il volume affronta provando a rispondere ad alcune domande chiave: quale processo storico e quali logiche industriali hanno condotto all'attuale scenario della "tv per le donne", fra innovazione e tradizione? Quali sono i generi televisivi e le forme testuali di riferimento? Quali i profili di pubblico, le percezioni e i percorsi di visione dentro al mondo della tv "al femminile"?
15,00

Diventare adulti. Formazione e nuovi modelli per contrastare la scomparsa dell'adulto

di A. Marina Mariani

editore: Unicopli

pagine: 288

L'analisi del volume prende avvio dalla denuncia di una luttuosa e tutta contemporanea sparizione dalle vie delle nostre città, e cioè quella degli adulti. In quale caverna dall'entrata sbarrata sono rimasti bloccati gli adulti di oggi? Una vibrante richiesta si alza, infatti, a più voci: dove è finito l'adulto? Nel passato, pur senza volerlo idealizzare affatto, con il progredire dell'età del soggetto si parlava di sforzo per 'migliorare' se stessi, oggi ci si accontenta di 'cercare' se stessi, chiara indicazione di un'identità rubata, di un ruolo adulto offuscato se non del tutto perduto. L'educazione e l'autoformazione dell'adulto hanno il compito di seguirlo in questa terra dalle mille opportunità affinché neanche una di queste vada sprecata, perché non più solo di alfabetizzare ci si deve occupare ma di una formazione che consenta di affrontare l'impegno di vivere. Nessuno può ri-darci l'adultità, se non ciascuno di noi con il proprio impegno ad auto-educarsi per tutta la vita e a essere occasione di formazione per altri. L'adulto c'è, basta voler esserlo.
19,00

Scrivere per professione. L'educatore professionale e la documentazione educativa

di Marina Riccucci

editore: Unicopli

pagine: 207

Il libro nasce al termine di un percorso di ricerca svolto in seno alla comunità professionale degli educatori professionali. Con l'aiuto della prof.ssa Marina Riccucci, docente universitaria di Letteratura Italiana, ci si è addentrati nel 'ginepraio' della documentazione educativa allo scopo di fare ordine. Il lavoro ha analizzato dapprima i 'contenitori' ovvero le 'cartelle educative' e poi i documenti tipici della scrittura professionale (diari, report, schede e relazioni) fino al documento principe della documentazione educativa, ovvero il 'progetto educativo'. Dall'esame delle diverse tipologie testuali è stata ricavata una nomenclatura codificata che ha sottratto all'anomia i documenti redatti dagli educatori professionali: è stato un cammino che ha portato anche a riappropriarsi della 'lingua più bella del mondo', la lingua italiana, troppo spesso ostaggio di codici altri come il 'burocratese'. Un libro, questo, insomma, che mette ordine nella documentazione educativa e che aiuta a imparare a scrivere (bene).
15,00

L'attesa

Un tempo per nascere genitori

editore: Unicopli

pagine: 223

18,00

Maestri e professori. Profili della professione docente tra Antico regime e Restaurazione

editore: Unicopli

pagine: 196

Il volume offre un contributo sulla genesi delle moderne figure del maestro elementare e del professore di liceo
16,00

Lo sviluppo della competenza emotiva nella prima infanzia. Il ruolo della comunicazione affettiva e delle pratiche educative

di Donatella Scarzello

editore: Unicopli

pagine: 287

Negli ultimi decenni è emersa in modo sempre più netto l'attenzione per il tema della competenza emotiva, intesa come una serie di abilità interconnesse, che permettono di gestire le emozioni nella relazione con l'ambiente e con gli altri. Nel testo vengono analizzate quelle componenti della competenza emotiva (relative alla consapevolezza emotiva, all'espressione delle emozioni, all'empatia, alla comprensione e alla regolazione delle emozioni) che sono evidenziabili, almeno come precursori, già durante la prima infanzia. Le ricerche attuali concordano nell'individuare anche in bambini molto piccoli la capacità di riconoscere e condividere emozioni in contesti intersoggettivi. Coniugando il piano teorico a quello applicativo, e prendendo in considerazione il ruolo fondamentale dei genitori e degli educatori di nido, il testo si propone di contribuire a colmare questo gap, approfondendo il modo in cui la comunicazione affettiva e le pratiche educative costruiscano, nei primi tre anni di vita, le fondamenta per il futuro repertorio della competenza emotiva.
16,00

«Ricomincio da tre...». Competenza emotiva e costruzione del Sé in età prescolare

editore: Unicopli

pagine: 222

Il volume propone un approfondimento dei processi di cambiamento che hanno luogo nel periodo prescolare dai tre ai sei anni di età. In particolare vengono analizzate due importanti dimensioni dello sviluppo sociale: la competenza emotiva (intesa soprattutto come conoscenza e regolazione delle emozioni) e la costruzione del Sé. Tali dimensioni, trattate di frequente in modo separato e tradizionalmente appartenenti ad ambiti teorici differenti, sono in realtà interconnesse e assolvono importanti funzioni nello sviluppo; esse infatti, consentono al bambino, da un lato, di adattarsi ai vari contesti instaurando relazioni efficaci con le diverse figure di riferimento e, dall'altro, di trovare, dentro i contesti stessi e dentro le relazioni, una propria e peculiare collocazione, una posizione di autonomia e una "giusta" distanza o differenziazione dagli altri.
15,00

Il legame adottivo

Contributi internazionali per la ricerca e l'intervento

 

editore: Unicopli

pagine: 275

16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.