Il tuo browser non supporta JavaScript!

Giunti Editore: Bizarre

1969 da Abbey Road a Woodstock

editore: Giunti Editore

pagine: 288

Nella seconda metà degli anni '60 il rock prese forme originali e inaudite, uscendo dallo stretto ambito di musica leggera per
19,50

Pink Floyd. Il fiume infinito. Le storie dietro le canzoni

di The Lunatics

editore: Giunti Editore

pagine: 352

Una storia lunga oltre 50 anni che passa per tutte le canzoni ufficiali e non solo, per una lunga serie di progetti abbozzati,
19,90

Fabrizio De André. Il libro del mondo. Le storie dietro le canzoni

di Walter Pistarini

editore: Giunti Editore

pagine: 288

Un'impresa monumentale, una ricerca minuziosa e rigorosissima fatta dall'autore grazie a testimonianze originali e ricerche ne
19,90

Storia vissuta del punk a Los Angeles

editore: Giunti Editore

pagine: 288

Quando si parla di punk vengono sempre in mente i Sex Pistols e tutti i ragazzi (ex) inglesi che quarant'anni fa misero a ferr
22,00

Roba minima (mica tanto). Tutte le canzoni di Enzo Jannacci

di Andrea Pedrinelli

editore: Giunti Editore

pagine: 256

È nel marzo del 1964 che Jannacci Vincenzo diventa Enzo Jannacci: o il Saltimbanco, come amava definirsi dando una forte valenza etica al proprio lavoro di cantautore e autore teatrale nonché televisivo. La canzone che rende Jannacci noto a tutti si intitola "El portava i scarp del tennis" e narra della gente comune, che sarà sempre il vero obiettivo di un'arte senza snobismi. Il "barbon" del brano muore nell'indifferenza, ma i valori che come ogni uomo egli ha in sé non sono "roba minima", malgrado Jannacci così canti, con pudore. Perché non è "roba minima" la vita di un signore diviso tra la medicina del corpo e quella dell'anima, capace di resistere alle tante censure e banalizzazioni di chi ancora oggi lo definisce "un clown" per cantare emarginazione, razzismo, lavoro minorile, droga, malasanità, mafia, malapolitica, TV senza morale. E soprattutto non è "roba minima" l'eredità umana di un artista che amava dire: "Ricordati, non si traffica con la coscienza. Mai. Se si rinuncia alla dignità una volta, la si è persa per sempre".
18,00

Una vita di Leonard Cohen

di Ira B. Nadel

editore: Giunti Editore

pagine: 320

La biografia completa e aggiornata di Léonard Cohen firmata dal canadese Ira Nadel che dopo mesi di interviste a Léonard ha avuto accesso a materiali inediti dell'archivio di famiglia. Nato da una agiata famiglia ebraica rinuncia da subito alla vita "seria" per l'arte, la poesia e il dandysmo; entra in contatto con la nuova scena folk del Village e pensa di trasformare le sue poesie in canzoni. A 60 anni si ritira in un convento zen in California. Sembra la fine di un'epoca e invece Cohen ritorna oggi a incidere ed esibirsi dal vivo in tutto il mondo per i suoi milioni di fans.
20,00

Francesco Guccini in concerto

editore: Giunti Editore

pagine: 256

Francesco Guccini è un artista amatissimo e un bel nome in libreria. Abbiamo deciso di tornare sulla sua vita e opere perchè due ricercatori e collezionisti ci hanno proposto un lavoro davvero unico. Dal profondo dei loro archivi sono saltati fuori manifesti, locandine, ritagli a raccontare la vita di un musicista che non si è mai risparmiato nei suoi 50 anni (tanti sono!) di attività. A questo si sono aggiunte le testimonianze dei musicisti che lo hanno accompagnato: dagli amici della giovinezza al "braccio destro" Flaco Biondini, da Deborah Kooperman, la "maestra d'America, a Ellade Bandini, storico batterista. Impagabili soprattutto i capitoli dedicati agli esordi e agli anni 70, gli anni di leggendarie notti alla Osteria delle Dame e di LP come "Radici" e "Via Paolo Fabbri 43".
16,50

Franco Battiato. Soprattutto il silenzio

di Annino La Posta

editore: Giunti Editore

pagine: 288

In questo libro Annino La Posta realizza un affresco ricco e completo, che parte dalla Milano beat degli anni 60, sfiora Gaber, incrocia il progressive e l'elettronica anni 70, fa una diversione inattesa verso Sanremo e i primi posti delle classifiche e arriva ai giorni nostri, con un album nuovo previsto entro l'anno. Battiato è ritratto nella sua complessità di cantautore mai banale, capace di uno sguardo acuto e originale nelle sue canzoni; dove si parla, si è sempre parlato, di amore oltre che di amore, di vita spirituale, di tic e deformazioni della nostra epoca, di "povera patria", di grande arte e letteratura che siano esempio di una vita degnamente vissuta.
18,00

The prog side of the moon. Suoni e leggende del rock europeo. Anni '70

di Cesare Rizzi

editore: Giunti Editore

pagine: 240

The Prog Side of the Moon, ricco di informazioni inedite e di una straordinaria iconografia. L'apparato illustrativo riporta fedelmente le copertine dei dischi citati e una serie di immagini inedite di musicisti e di pubblicità discografiche dell'epoca. Completa il volume un'appendice con tutte le etichette progressive e i relativi numeri di catalogo dei dischi.
22,00

Floydspotting. Guida alla geografia dei Pink Floyd

editore: Giunti Editore

pagine: 240

Una guida unica nel suo genere ai luoghi Pink Floyd di Cambridge e di Londra, alle scuole dove sono cresciuti Barrett, Waters, Gilmour, Mason e Wright, alle loro case di ieri e di oggi, ai locali dove hanno suonato da sconosciuti e da rockstar. Un viaggio strano e affascinante in posti magici dell'immaginario rock: la centrale elettrica su cui volò il maiale di Animals, il prato di Lulubelle III, la mucca di Atom Heart Mother, il giardino della copertina di Ummagumma, la spiaggia dove Storm Thorgerson allineò gli 800 letti di A Momentary Lapse Of Reason. Con oltre 100 foto rare e inedite.
18,00

Portavo allora un eskimo innocente. Francesco Guccini si racconta a Massimo Cotto

editore: Giunti Editore

pagine: 256

Ci si può raccontare in modi diversi, seguendo le linee rette della domanda risposta o assecondando le curve della memoria
14,50

Ivano Fossati. Il volatore

di Andrea Scanzi

editore: Giunti Editore

pagine: 288

In questo libro Fossati parla dei suoi dischi, della sua vita privata. Del fastidio per il troppo successo de "La mia banda suona il rock". Dei suoi viaggi in America, di quando ha conosciuto Andy Warhol o ha rischiato la vita ad Harlem. Del suo rapporto con Mia Martini, "Mimì", della sua scoperta del teatro. Di Fabrizio De Andrè, di Giorgio Gaber. Parla di politica, di cultura, senza tralasciare nessuno snodo della sua carriera. Gli anni Settanta sono quelli degli esordi, del beat, dei duelli con i New Trolls, dei dischi che non vendevano...
9,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.