Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il saggiatore: Narrativa. Tascabili

Parigi brucia?

editore: Il saggiatore

pagine: 548

Bruciare la città-mondo, la capitale del ventesimo secolo. La città della Senna, dei boulevard e di Notre-Dame, del Louvre e della torre Eiffel. Bruciare Parigi. "Bruciate Parigi!" ordina Hitler nella fase conclusiva della Seconda guerra mondiale. Ma l'ordine non venne eseguito e Parigi fu salva. Chi la salvò dalla distruzione? De Gaulle? 0 il generale Von Choltitz? Il comunista Rol o il console svedese Nordling? Come si arrivò al 25 agosto 1944, giorno in cui la città venne liberata dagli Alleati? Attraverso carte segrete ritrovate negli archivi tedeschi, documenti dell'epoca, ordinanze, verbali e ricordi dei testimoni, Dominique Lapierre e Larry Collins scrivono un drammatico romanzo-cronaca - da cui verrà tratto l'omonimo film di René Clement - mettendo in scena eroi e traditori, giovani e vecchi, spie e ostaggi. Sono i protagonisti dell'epopea della città, dall'incubo della distruzione totale alle battaglie per le strade, fino alla liberazione.
10,90

1974

di David Peace

editore: Il saggiatore

pagine: 422

Edward Dunford ha appena ottenuto il lavoro a cui ha sempre ambito: corrispondente di cronaca nera per lo Yorkshire Post
13,00

La morte di Artemio Cruz

di Carlos Fuentes

editore: Il saggiatore

pagine: 272

Artemio Cruz è l'uomo della rivoluzione che conquista il potere e, invece di adoperarlo a fini liberatori, lo usa per opprimere e soppraffare; l'idealista che diventa profittatore. Ora è sul letto di morte, tra il lezzo del sudore e l'afrore dei medicinali, i bisbigli della moglie e della figlia, le insistenze del prete, le trame dei suoi seguaci. Ripensa alla sua esistenza tumultuosa, progetta quello che avrebbe potuto essere, soffre la sua agonia. E intorno a lui si affollano i fantasmi delle donne che ha amato, i compagni sacrificati, Villa, Zapata...
11,00

I parassiti

di Daphne Du Maurier

editore: Il saggiatore

pagine: 344

Nella Francia e nell'Inghilterra tra le due guerre, la sagace penna di Daphne du Maurier narra gli intricati legami della famiglia Delaney. Di quegli orribili Delaney, cicale in un mondo di formiche: prima bambini selvaggi e indisciplinati, poi adulti intrappolati in uno stato di aridità emotiva. Parassiti. Arroganti. Ciascuno a modo suo affamato di attenzione e di affetto. Non una, ma tre volte parassiti. Perché si nutrono del barlume di talento ereditato dai genitori (artisti geniali, cantante lui e ballerina lei), perché non hanno mai veramente lavorato, perché vivono in un mondo di fantasia dove esistono solo loro tre: Maria, Niall e Celia Delaney, recitazione, canzoni e disegno. I primi due brillanti, frivoli ed egocentrici (l'amore che li lega è solo fraterno?), la terza tanto docile e timida da rinunciare a se stessa, alla vita e al proprio talento, nascondendosi dietro la dedizione al padre. Tutti così intimamente uniti da apparire estranei e distanti a chiunque altro, e da affidare a una voce corale, che fonde prospettive ed emozioni, il racconto della loro ricerca di un mondo diverso da quello sfavillante, privilegiato e senza regole in cui sono cresciuti. La scrittura di Daphne du Maurier, lei stessa nata in una famiglia di impresari teatrali e attori, è palpitante e attenta al dettaglio dei paesaggi interiori di questo strano clan: i Delaney sono il caos, e il caos lo portano ovunque.
9,50

La tragica storia di Amleto, principe di Danimarca

di William Shakespeare

editore: Il saggiatore

pagine: 200

Già, cos'è Amleto per noi? Cosa siamo noi, pubblico d'oggi, per lui? È idea comune che ci si debba chiedere cosa Amleto possa dire a noi; mai che ci si ponga il problema opposto, e serio: cosa possiamo dire noi ad Amleto? Siamo in grado di parlargli ancora, ci vorrà ancora come interlocutori delle sue riflessioni ad alta voce? Siamo abbastanza attuali, per lui, abbastanza contemporanei a lui? Ridotto a icona kitsch come la Gioconda di Leonardo, è ormai un attaccapanni per i nostri pregiudizi del momento. Ma Amleto, ancora oggi, ci fìssa con sguardo perplesso dal proscenio. Ci chiede di andargli incontro a mente sgombra. Questa traduzione è un invito a farlo.
10,00

Il trono dell'aquila

di Carlos Fuentes

editore: Il saggiatore

pagine: 346

"Il punto forte del Messico e di tutta l'America latina è l'incapacità di amministrare le proprie finanze. Insomma, siamo importanti perché creiamo problemi agli altri." In un Messico rimasto all'improvviso senza telefoni, fax, email, computer, satelliti, l'elite politica è costretta a ricorrere alla comunicazione epistolare. Parole che non dovrebbero essere rivelate si riversano copiose, nero su bianco. Ha inizio una battaglia spietata che coinvolge uomini e donne potenti, corrotti, ambiziosi, tutti in lotta per lo stesso obiettivo: la successione alla Presidenza. Conquistare finalmente il Trono dell'aquila. Grazie a un semplice e perfetto espediente Carlos Fuentes costruisce un insolito thriller epistolare, dove ogni intrigo, ricatto, segreto, inganno, passione e tradimento è svelato.
12,00

La ballata di John Reddy Heart

di Joyce Carol Oates

editore: Il saggiatore

pagine: 477

Quando John Reddy Heart arriva a Willowsville guida una cadillac rosa, seduto su tre guide del telefono per raggiungere il volante. Insieme a lui, la sua strana famiglia: la madre Dahlia, affascinante e dal passato misterioso, il nonno Aaron, maestoso come un profeta biblico, e due fratellini introversi. In poco tempo John Reddy, con la sua aria vissuta, diventa suo malgrado l'idolo della scuola, fino al giorno in cui, cinque anni dopo, uno degli amanti di Dahlia viene ucciso e John Reddy si dà alla fuga. Catturato e processato, sconta la sua pena in riformatorio, trasformandosi in una leggenda per i ragazzi di Willowsville, un'ombra che li segnerà negli anni a venire, dando corpo a fantasie, speranze e debolezze.
11,00

Le due vite di Laila

di Jean-Marie Gustave Le Clézio

editore: Il saggiatore

pagine: 185

Laila non ricorda nulla del proprio passato se non la strada coperta di polvere dove è stata rapita ancora bambina, per poi es
9,00

Rendez-vous

di Daphne Du Maurier

editore: Il saggiatore

pagine: 269

La signora Farrell, felicemente sposata e dalla vita irreprensibile, si suicida all'improvviso senza la minima spiegazione; un'abile manipolatrice di uomini spinge il suo gioco troppo in là; un famoso scrittore in cerca dell'amore riceve un'amara delusione. I quattordici racconti di questo volume provengono da tutto il corso della carriera di Daphne du Maurier, e ogni storia testimonia la grande abilità dell'autrice nel creare trame, luoghi e personaggi. Sono soprattutto questi ultimi a catturare il lettore: non semplici figure create per far avanzare una trama, ma creazioni sfaccettate in grado di riflettere i nostri vizi e le nostre aspirazioni.
9,50

La busta nera

di Norman Manea

editore: Il saggiatore

pagine: 307

Per imprecisati reati contro la morale, Tolea, cinquantenne eccentrico, è stato retrocesso da insegnante a portiere d'albergo. Mentre una splendida primavera all'improvviso invade Bucarest, turbandone la disciplinata routine, l'uomo decide di capire cosa abbia provocato, quarant'anni prima, il suicidio di suo padre. Chi è stato a mandargli la busta nera che lo spinse a quel gesto? Che cosa conteneva? Involontario motore di svelamenti e rivelazioni, Tolea viene trascinato in un mondo sotterraneo di organizzazioni clandestine, delatori timidi e archivi segreti.
10,50

Non voltarti

di Daphne Du Maurier

editore: Il saggiatore

pagine: 291

Una coppia decide di visitare Venezia nel tentativo di superare il trauma per la morte della figlia, e la loro strada si incrocia con quella di un'inquietante coppia di gemelle. Un tranquillo turista inglese in vacanza a Creta apprende un'antica e sgradevole verità sulla natura umana. In un laboratorio isolato un gruppo di scienziati cerca di scoprire l'essenza dell'anima. In questi racconti Daphne du Maurier fa scaturire il mistero e l'imprevisto dalle pieghe della vita quotidiana. La scrittura elegante e attenta alle descrizioni psicologiche trascina i suoi personaggi - e il lettore - in un crescendo di tensione che mette in crisi la realtà che credono di conoscere.
9,00

New Orleans sketches

di Faulkner William

editore: Il saggiatore

pagine: 70

Nel 1925, William Faulkner, allora ventisettenne, si trasferì a New Orleans dopo aver lasciato un lavoro presso gli uffici del
8,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.