Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Aldo A. Mola

Storia della massoneria in Italia. Dal 1717 al 2018. Tre secoli di un Ordine iniziatico

di Aldo A. Mola

editore: Bompiani

pagine: 832

A tre secoli dalla costituzione della massoneria moderna, Aldo Mola sintetizza il "vissuto" dei massoni in Italia dalle origin
23,00

Massoneria

di Aldo A. Mola

editore: Giunti Editore

pagine: 128

Sorta agli inizi del secolo XVIII, la massoneria è stata una protagonista, occulta e invisibile, di molte vicende politiche e culturali del nostro Paese. Ma la sua attività, oltre ai riti che ne hanno sempre contrassegnato l'organizzazione, è stata oggetto di giudizi che oscillano tra la denigrazione e l'apologia. In questo volume si ripercorrono le vicissitudini delle sue logge all'interno della cosiddetta fase Speculativa che dal 1717, anno della nascita della Gran Loggia inglese, vede la sua espansione in Italia (Firenze 1730), percorre con alterna fortuna gli anni della Rivoluzione francese, dell'età napoleonica, dell'unificazione italiana e del fascismo fino ai giorni nostri, attraverso scomuniche e divieti, accuse e persecuzioni, ma anche riconoscimenti e affiliazioni esemplari.
5,90

Italia, un paese speciale. Storia del Risorgimento e dell'Unità. Vol. 2: 1859: l'indipendenza.

1859: l'indipendenza

di Mola Aldo A.

editore: Edizioni del capricorno

pagine: 180

Eventi, idee, popoli, protagonisti
8,90

Italia, un paese speciale. Storia del Risorgimento e dell'Unità. Vol. 1: 1800-1858: Le radici.

1800-1858: Le radici

di Mola Aldo A.

editore: Edizioni del capricorno

pagine: V-173

Eventi, idee, popoli, protagonisti
8,90

Italia, un paese speciale. Storia del Risorgimento e dell'Unità. Vol. 4: 1861: la libertà.

1861: la libertà

di Mola Aldo A.

editore: Edizioni del capricorno

pagine: VI-173

Eventi, idee, popoli, protagonisti
8,90

Italia, un paese speciale. Storia del Risorgimento e dell'Unità. Vol. 3: 1860: l'Unità.

1860: l'Unità

di Mola Aldo A.

editore: Edizioni del capricorno

pagine: V-173

Eventi, idee, popoli, protagonisti
8,90

Giosuè Carducci. Scrittore, politico, massone

di Aldo A. Mola

editore: Bompiani

pagine: 571

Con Vittorio Emanuele II e Giuseppe Garibaldi lo scrittore Giosuè Carducci (1835-1907) fu il Maestro della Terza Italia dal Risorgimento alla prima guerra mondiale. Insegnò ad amare lo studio e l'impegno politico quale dovere del cittadino. La sua vita fu costellata di tragedie: la morte del fratello e dei due figli maschi, passioni amare, polemiche politiche, scandali, un'aggressione all'Università di Bologna in cui insegnava da quando aveva 25 anni. Chi fu Carducci? "Garibaldino" cantò la regina, repubblicano fu senatore del regno: un vero statista. Nel 1906 ebbe il premio Nobel per la letteratura perché dette voce a un ideale di validità universale: saldare la classicità greco-latina con l'Europa contemporanea. Qui se ne propone un ritratto a tutto tondo.
12,50

Giolitti. Lo statista della nuova Italia

di Aldo A. Mola

editore: Mondadori

pagine: 563

L'"età giolittiana" (1901-1914) è stata tra le più felici e innovative della storia d'Italia
13,00

Giovanni Giolitti. Fare gli italiani

di Aldo A. Mola

editore: Edizioni del capricorno

pagine: 198

Giovanni Giolitti (Mondovì, 1842 - Cavour, 1928) cercò di "fare gli italiani", sulla scia di chi aveva fatto l'Italia. Laureato "in leggi" a 19 anni, ascese ai vertici della burocrazia statale. Deputato dal 1882, ministro del tesoro e delle finanze (1889-90), cinque volte presidente del Consiglio tra il 1892 e il 1921, dette il nome all'età del decollo civile ed economico. Promosse l'ascesa dei ceti poveri, di insegnanti e pubblici impiegati votati alla "missione civile", affermò il credito finanziario dello Stato, statizzò le assicurazioni sulla vita, tutelò i beni culturali. Nel 1913 varò il suffragio universale maschile. Convinto che l'Italia dovesse affermarsi con le scienze e la pace, cercò d'impedirne l'intervento nella grande guerra.
8,00

Silvio Pellico

Carbonaro, cristiano e profeta della nuova Europa

di Mola Aldo A.

editore: Bompiani

pagine: 319

Silvio Pellico (1789-1854) fu caporedattore del "Conciliatore", principale rivista italiana del Risorgimento, finanziata da Fe
9,00
17,00

Giolitti. Lo statista della nuova Italia

di Aldo A. Mola

editore: Mondadori

pagine: 547

Ministro del Tesoro dal 1889, Giovanni Giolitti è cinque volte presidente del consiglio tra il 1892 e il 1921
19,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.