Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Hans Tuzzi

14,50

Polvere d'agosto. Le indagini di Norberto Melis

di Hans Tuzzi

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 246

Quali fili invisibili collegano noti e apprezzati professionisti della buona borghesia milanese alle piccole vite circoscritte
14,00

Il principe dei gigli

di Hans Tuzzi

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 156

Maggio 1982: il commissario Melis, ormai vicequestore, ha accompagnato Fiorenza a un congresso internazionale di bibliologia c
14,50

Libro antico, libro moderno

di Hans Tuzzi

editore: Carocci

pagine: 223

Con stile discorsivo ma senza rinunciare alla precisione scientifica, l'autore narra la storia delle componenti fisiche e conc
16,00

Il trio dell'arciduca

di Hans Tuzzi

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 156

Giugno 1914: un mercante levantino viene trovato cadavere nelle acque del porto di Trieste
12,50

Un posto sbagliato per morire. Le indagini di Norberto Melis

di Hans Tuzzi

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 168

Un'inchiesta in cui la personalità della vittima è la chiave per arrivare al colpevole? Succede, più spesso di quanto si creda
14,90

La figlia più bella. Le indagini di Norberto Melis

di Hans Tuzzi

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 160

Giugno 1986
14,90

La vita uccide in prosa. Le indagini di Norberto Melis

di Hans Tuzzi

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 152

Settembre 1988
14,90

La belva nel labirinto

di Hans Tuzzi

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 326

Quale filo invisibile lega fra loro un sacerdote di frontiera, un travestito di mezza età e un brillante studente universitari
17,50

Come scrivere un romanzo giallo o di altro colore

di Hans Tuzzi

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 166

«In letteratura è come in teologia: valgono le sole domande
14,00

Al vento dell'oceano

di Hans Tuzzi

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 160

Aprile 1926
14,90

Il Maestro della Testa sfondata

di Hans Tuzzi

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 333

Febbraio 1978: nessuno può ancora saperlo, ma fra poche settimane il rapimento di Aldo Moro cambierà per sempre la storia d'Italia. Ma oggi è soltanto l'alba nebbiosa di un sabato qualunque, in un inverno come tanti altri. Fino a quando, nell'estrema periferia della Barona, a Milano, fra i casermoni popolari e la triste luce dei lampioni, su un autobus fermo a un capolinea che non è il suo, viene trovato il cadavere dell'autista, i pantaloni abbassati e la testa sfondata da una serie di violenti colpi alla nuca. Il giovane commissario Melis, incaricato delle indagini, resiste alla tentazione di archiviarlo come un banale caso di aggressione. E quando scopre che l'uomo lavorava a tempo perso per uno stimato libraio antiquario morto d'infarto pochi giorni prima, decide che questa coincidenza merita d'essere approfondita. Così, Melis si ritrova a indagare nel mondo a lui sconosciuto dei libri antichi e dell'antiquariato, passando fra ambienti sociali molto differenti e distanti fra loro. L'approfondita e accurata indagine sul delitto - anzi, no: sui delitti, perché l'omicida colpisce ancora, e con ferocia attraversa sguaiati quartieri popolari e felpati salotti borghesi, curiose botteghe artigiane e raffinati templi della bibliofilia per consegnare al lettore l'intenso e sfaccettato romanzo di una città: Milano. E un personaggio a tutto tondo ormai molto amato dai lettori: il commissario (poi vicequestore) Norberto Melis.
14,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.