Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di N. Naldini

Breve vita di Pasolini

di Nico Naldini

editore: Guanda

pagine: 150

Un protagonista della cultura del Novecento, una figura complessa e luminosa, un artista versatile e geniale, un eretico... Questo è stato Pier Paolo Pasolini, ma non solo: per la vita che ha condotto e per la morte che ha incontrato, Pasolini è stato anche un simbolo della società italiana e dei suoi cambiamenti. Ecco perché la biografia scritta da Nico Naldini, che ne fu il cugino, è tanto preziosa. Perché mescola, con lucida sobrietà, ricordi personali e ricostruzione documentata, spirito analitico e commozione; e ne disegna un ritratto volutamente essenziale. Riemergono così, da un passato ancora tanto vivo, le estati friulane dell'infanzia, il rapporto con la madre e l'indomabile vocazione pedagogica, l'amore per la semplicità dei contadini e la "competenza in umiltà". E poi, subito dopo, le prime tensioni politiche, la scelta militante del comunismo e la sofferenza per la morte del fratello Guido, nella strage di Porzus. E quindi, nella piena maturità artistica, la scoperta di Roma e delle sue periferie, la capacità tutta pasoliniana di entrare in contatto con il mondo dei "miseri" e delle borgate. Fino a quella terribile morte violenta, che in troppi hanno voluto circondare di mistero e che Naldini interpreta invece nella sua lineare essenzialità, senza alcuna concessione ai complottismi. Questa è dunque la vita "breve" di Pasolini.
13,00

Shahrazad ascoltami

di Nico Naldini

editore: L'Ancora del Mediterraneo

pagine: 107

Il mistero di un uomo scomparso e di un manoscritto ritrovato. Un romanzo che narra un amore e una storia dell'amore unica e coinvolgente. Nordafrica. Un turista italiano trova per caso alcuni fogli manoscritti che lo spingono a intraprendere una casuale e involontaria indagine sull'autore di quelle pagine. L'uomo, scomparso nel nulla, ha lasciato una confessione in cui si documentano le tracce di una sessualità adolescenziale, ancora libera di scegliere e aperta a esperienze diverse. Un erotismo essenziale alla cultura e all'arte del mondo antico, del tutto degradato e scomparso nel mondo occidentale. Ma quei fogli sono anche il testamento delle scelte di un'anima solitaria, scappata ai confini dell'occidente, tra le sopravvivenze di un passato ancora vivo.
13,50

Breve vita di Pasolini

di Naldini Nico

editore: Guanda

pagine: 146

Un protagonista della cultura del Novecento, una figura complessa e luminosa, un artista versatile e geniale, un eretico
12,00

Una striscia lunga come la vita

di Naldini Nico

editore: Marsilio

Autore di biografie e opere di narrativa, Naldini si è anche dedicato per tutta la vita alla scrittura poetica, con la quale h
22,00

Conciliare famiglia e lavoro. Vecchi e nuovi patti tra sessi e generazioni

editore: Il mulino

pagine: 229

Le esigenze di conciliazione tra famiglia e lavoro sono sorte quando l'occupazione femminile extra-domestica è non solo aumentata, ma è stata anche incentivata. Ciò ha messo in crisi un equilibrio a lungo basato sulla separazione tra impegni di cura (femminili, non remunerati) e impegni professionali (maschili, remunerati). Un processo ulteriormente aggravato dall'invecchiamento della popolazione, che ha accentuato la fragilità della quota più anziana della parentela. Infine, il modello di sviluppo fondato sul pieno impiego maschile a tempo indeterminato e fortemente protetto è stato sostituito - specie per le generazioni più giovani, alle prese con la formazione della famiglia - da quello della flessibilità, della precarietà, dell'auto-imprenditorialità. Queste trasformazioni gravano soprattutto sulle donne professionalmente occupate, che hanno problemi di conciliazione talvolta drammatici perché sono esse stesse lo strumento principale di conciliazione famiglia/lavoro a disposizione degli uomini.
22,00

Il nobile Von. Lettere non spedite a Francesco Zambon veneziano

di Nico Naldini

editore: Manni

pagine: 47

La Venezia degli anni Cinquanta raccontata attraverso i vizi della decadente aristocrazia europea, gli svaghi dell'allegro popolo dei gondolieri, gli amori malinconici degli intellettuali. A zonzo, sospeso in un tempo che vede protagonisti Palazzeschi, Montale, Moravia e De Pisis, Naldini dipinge un affresco, con occhio dissacratore e insieme con passione. Seduti all'Harry's Bar, li vediamo... Passeggiano protetti dalla nebbia della laguna.
5,00

Le politiche sociali in Europa. Trasformazioni dei bisogni e risposte di policy

di Manuela Naldini

editore: Carocci

pagine: 173

La nuova partecipazione femminile al mercato del lavoro, l'aumento della disoccupazione e dell'instabilità lavorativa, l'invecchiamento della popolazione e i nuovi modi di "fare" famiglia hanno modificato l'insieme dei bisogni e messo in crisi gli attuali assetti di welfare state. Di fronte a questi cambiamenti quali sono state le risposte di policy? Quali sistemi di cura per l'infanzia e per gli anziani fragili o non-autosufficienti sono stati attivati? Partendo dal confronto delle politiche sociali di sei paesi rappresentativi dei diversi regimi di welfare, il volume risponde a questi interrogativi centrando la sua analisi sui più recenti cambiamenti di policy e sulle diverse soluzioni proposte.
16,50

Sociologia della famiglia

editore: Il mulino

pagine: 315

Basato su un approccio storico-comparativo, questo manuale fornisce tutti gli strumenti conoscitivi necessari per comprendere
25,00

Come non ci si difende dai ricordi

di Naldini Nico

editore: Cargo

pagine: 176

Il libro ruota attorno a Pier Paolo Pasolini
12,00

Piccolo romanzo magrebino

di Naldini Nico

editore: Manni

pagine: 192

Voci e canti dell'eros omosessuale vissuto con serenità e coscienza, non celato né spavaldamente esibito
15,00

Aymen aymen

di Nico Naldini

editore: nuovadimensione

pagine: 100

"Aymen", un nome che suona come una parola di rammarico, dà il titolo a questa raccolta, divisa in due sezioni, che riepilogano le coordinate della nuova, feconda stagione poetica di Naldini. E' proprio la ricerca di un ungarettiano "paese innocente", e l'esperienza che ne consegue, a determinare lo scatto della nuova poetica di Naldini. In questo nordafrica il poeta ritrova la bellezza selvaggia e antica, incosapevole di se stessa, però egli non sa né potrebbe, neppure volendolo, abbandonare la conoscenza del dolore e l'intelligenza della vita. Da questo contrasto, con un piede in paradiso ritrovato e l'altro che non può più staccarsi dal suolo dove avvinghiano le esperienze di una vita, Naldini deriva la sua nuova voce poetica.
7,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.