Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Paolo Lagazzi

Come libellule fra il vento e la quiete. Fluttuando tra Giappone e Occidente

di Paolo Lagazzi

editore: La vita felice

pagine: 299

Nella lunga e complessa vicenda della scoperta dell'Oriente da parte dell'Occidente, il Giappone occupa un ruolo del tutto a s
20,00
17,00

La stanchezza del mondo. Ombre e bagliori dalle terre della poesia

di Paolo Lagazzi

editore: Moretti & vitali

pagine: 257

Ripercorrere il senso, il ruolo e il valore che la poesia può ancora avere nel mondo è un compito che va ben oltre le questioni linguistiche o di poetica, il vaglio degli strumenti retorici o le annose discussioni sul canone: è un compito che chiede a tutti noi - poeti, critici o puri lettori - il coraggio di considerare con chiarezza la situazione dell'uomo in questo momento storico. Se fosse possibile individuare una chiave per descrivere i nostri anni nel loro insieme, cosa potremmo dire se non che questa è l'età della stanchezza? Innumerevoli opere, non solo di poesia, grondano oggi stanchezza: sono voci opache, espressioni d'apatia, testimonianze d'una vitalità ottusa e perplessa benché non di rado ammantata di colori falsamente sgargianti. Presi in un intreccio inestricabile fra la stanchezza delle parole e le parole della stanchezza, gli uomini appaiono sempre più rassegnati, incapaci di credere davvero che qualche grande novità possa trasformare in meglio la storia. Ciò nonostante nella poesia resiste una forza refrattaria alla tentazione di adagiarsi nel sentimento dello sfacelo. È forse un caso se già Hölderlin aveva osservato, in limine alla grande crisi del moderno, "ciò che resta lo fondano i poeti"
18,00

Forme della leggerezza

di Lagazzi Paolo

editore: Archinto

pagine: 302

In un mondo troppo spesso dominato dal demone della pesantezza, dalla rigidezza delle idee e dal risucchio asfissiante delle c
17,00

Per un ritratto dello scrittore da mago

di Lagazzi Paolo

editore: Moretti & vitali

pagine: 124

Già da tempo, con gli studi dedicati alla poesia di Attilio Bertolucci, alla narrativa di Silvio D'Arzo, alla saggistica lette
14,00

La casa del poeta. Ventiquattro estati a Casarola con Attilio Bertolucci

di Paolo Lagazzi

editore: Garzanti Libri

pagine: 187

Per ventiquattro estati Paolo Lagazzi si è inerpicato lungo la strada serpeggiante che da Parma conduce su, verso Casarola e verso la casa di Attilio Bertolucci. In quelle estati Lagazzi ha trovato nel poeta parmigiano un maestro e un amico. Ha subito il fascino della sua selvatica pazienza. Ha condiviso con lui la quiete della dimora e le vibrazioni della natura. Ha avvertito il tremendo e "l'intatta ilarità d'infanzia". Attilio e Paolo parlano, parlano e non solo di poesia, anche di arte, di cinema, di tutto. Nei momenti difficili la loro grande amicizia deve avere conosciuto anche momenti di disagio. E allora eccoli che si rifugiano insieme nella illusione della poesia, nel bozzolo di Attilio cui nessun altro aveva mai avuto accesso. Attilio lo fila dal di dentro delle proprie ossessioni, nevrosi e cerimoniali scaramantici e Paolo vi partecipa con la discrezione del testimone sopraffatto e invisibile.
12,50

Vertigo

L'ansia moderna del tempo

di Lagazzi Paolo

editore: Archinto

pagine: 128

Quello che ci è dato di attraversare è davvero il tempo dell'ansia e delle vertigini
13,00

La scatola dei giochi

di Paolo Lagazzi

editore: Diabasis

pagine: 160

10,33

All'improvviso ricordando. Conversazioni

editore: Guanda

pagine: 160

12,39

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.