Il tuo browser non supporta JavaScript!

Giurisprudenza

Diritto ecclesiastico

di Francesco Finocchiaro

editore: Zanichelli

pagine: 568

La prima edizione di questo manuale di Diritto ecclesiastico, che costituisce ormai un classico della disciplina, fu pubblicat
68,00

Ritorno al diritto

di Paolo Grossi

editore: Laterza

pagine: 115

Ritorno al diritto significa recupero della ineludibile relazione che vincola il diritto alla società e alla storia
13,00

Internet, controllo e libertà. Trasparenza, sorveglianza e segreto nell'era tecnologica

di Giovanni Ziccardi

editore: Cortina raffaello

pagine: 252

I temi della trasparenza radicale delle informazioni, della sorveglianza globale con mezzi elettronici e dell'uso della tecnologia come strumento efficace per controllare la vita quotidiana del cittadino sono diventati argomenti focali nel dibattito in corso tra mondo del diritto, della politica e della tecnologia, nonché spunti di ricerca di peculiare interesse per gli studiosi di informatica giuridica, di filosofia e sociologia del diritto, di teoria politica e di diritto costituzionale. Autorevoli accademici, tra cui i due costituzionalisti Cass R. Sunstein e Lawrence Lessig, e un informatico-giuridico, Yochai Benkler, si sono occupati, negli ultimi anni, di tali temi, e hanno fornito lucide basi per delineare il quadro esistente e per prevedere le evoluzioni future, tracciando, in un certo senso, la strada da seguire. Muovendo da un'analisi dei loro scritti e del loro pensiero, unitamente a una valutazione dei fatti politici e giudiziari più recenti, l'autore delinea un quadro critico del delicato equilibrio tra la tecnologia come strumento di controllo e di sorveglianza e i diritti fondamentali dell'individuo, tra libertà di manifestazione del pensiero ed esigenze di sicurezza nazionale.
24,00

Profili di epistemologia giudiziaria

di Ubertis Giulio

editore: Giuffrè

pagine: X-198

Nel volume, il processo è individuato quale luogo di verbalizzazione dell'esperienza e la concezione semantica della verità vi
20,00

Itinerari della giustizia. Appunti per una antropologia giuridica

di Guido Brambilla

editore: Guerini e associati

pagine: 143

Come e quanto influiscono i profondi cambiamenti di parole come coscienza, natura, libertà sul senso della Giustizia e sullo stesso concetto di diritto? La ragione moderna, con le sue radici di autonomia assoluta, di fronte alla giustizia come profondo bisogno dell'uomo ci ha consegnato degli strumenti o ci ha lasciati soli? Da quell'irreversibile incontro tra mondo classico, religiosità ebraica e cristianesimo si è sviluppata una parabola che va dal riferimento a un ordine trascendente alla nascita del diritto "soggettivo", come lo si intenderà poi nella modernità. In questo libro si intravede l'affresco dell'itinerario storico e culturale della giustizia interrogando e mettendo a confronto autori moderni e contemporanei, da Ricoeur a Hulsman, da Habermas a Benedetto XVI, da Natalino Irti a don Giussani, da Villey a Glendon, gettando luce sulla storia della coscienza dell'uomo moderno e su quanto egli abbia concorso a disegnare il labirinto nel quale sembra essere bloccato. E con esso il diritto. Appunti per un'antropologia giuridica, nati dal non voler rinunciare, da parte dell'autore, all'appassionato e duro confronto tra la propria esperienza di uomo e la viva materia della giustizia, delle sue regole sino all'esecuzione della pena. Prefazione di Eugenio Borgna. Introduzione di Lorenza Violini.
14,50

Giustizia e modernità. La protezione dell'innocente e la tutela delle vittime

di Federico Stella

editore: Giuffrè

pagine: 629

Mutamenti epocali hanno posto il mondo scientifico di fronte a nuovi fini e a nuovi valori, minando alle radici molte sicurezze su cui la vita collettiva si fondava. A tutte le scienze viene oggi richiesto di compiere dei passi radicali per fronteggiare la crisi mondiale di "civilizzazione", legata al progresso tecnologico-scientifico, all'incontrollato sviluppo economico, all'incombente collasso degli assetti istituzionali di sicurezza. Sono i temi della modernità: le minacce derivanti dalla distruzione dell'ambiente, dall'inquinamento radioattivo, dall'effetto serra, dagli interventi sui fondamenti genetici della vita, dalle manipolazioni genetiche degli alimenti, dalla mancanza di certezze della scienza, dai fenomeni di illegalità, generati dalla crescente disoccupazione e dal divario, sempre più marcato, tra Paesi ricchi e Paesi poveri, dalle forme patologiche nuove di criminalità economica, dagli attentati alla sicurezza e alla salute individuale, da tutti gli altri fenomeni di crisi della società globalizzata stanno alla base dell'esigenza ormai percepita dall'opinione pubblica mondiale -della elaborazione di una nuova etica e di una nuova razionalità scientifica e giuridica. Anche alle scienze giuridiche, anche alla scienza del diritto e del processo penale, viene chiesto di compiere dei passi radicali. Ma quali sono questi passi?
48,00

Il dovere di avere doveri

di Luciano Violante

editore: Einaudi

pagine: 197

Luciano Violante sostiene che si deve tornare al concetto di "dovere" per far vivere pienamente la forza della democrazia. Senza doveri non esiste il concetto di nazione: i doveri specificano il senso complessivo della cittadinanza, come obbligo politico e come rete di rapporti civici. La continua rivendicazione di diritti senza alcun riferimento ai doveri, inoltre, aumenta l'egoismo sociale e allenta i legami di appartenenza alla comunità civile. I diritti senza doveri trasformano i desideri in pretese, sacrificano il merito e finiscono per legittimare gli egoismi individuali. Promettendo diritti senza richiedere l'adempimento di doveri si accresce il rancore sociale - perché si promette quello che non si può mantenere - e, in ambito pubblico, si conferiscono poteri di veto, lasciando campo libero alla demagogia e al populismo. Una tesi coraggiosa e attuale, per una nuova etica della cittadinanza.
12,00

Diritto del lavoro. In trasformazione (2010-2014)

di Napoli Mario

editore: Giappichelli

pagine: XIV-226

Questo volume raccoglie gli scritti elaborati nel corso della passata legislatura (XVI) e l'inizio dell'attuale
23,00
15,00

Giustizia e letteratura

editore: Vita e pensiero

pagine: 866

Il lettore è guidato da scrittori, critici letterari, esperti di comunicazione e giuristi, lungo un itinerario che, andando al
38,00

Le discipline dei licenziamenti in Europa. Ricognizioni e confronti

editore: Franco Angeli

pagine: 432

Dopo decenni di dilazioni e inconcludenze, la riforma Fornero (l
48,00

Il rapporto obbligatorio: profili strutturali e funzionali

di Antonio Albanese

editore: Libellula Edizioni

pagine: 144

Il volume esamina il rapporto obbligatorio dal punto di vista del suo oggetto e della sua struttura complessa, nella quale coesistono, accanto alla prestazione principale, altri obblighi accessori. Da questa prospettiva sono criticamente analizzate le principali questioni interpretative e le relative soluzioni proposte dalla giurisprudenza e dalla dottrina riguardanti gli aspetti genetici e funzionali del vincolo giuridico.
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.