Il tuo browser non supporta JavaScript!

Liguori: RELAZIONI

Insicurezza e criminalità. Psicologia sociale della paura del crimine

editore: Liguori

pagine: 133

Nell'Occidente industrializzato le persone che temono di cadere vittima di un crimine sono assai numerose. Il loro timore appare sovente sproporzionato rispetto al rischio che esse corrono effettivamente: inoltre, le persone più spaventate (le donne e gli anziani) sono tipicamente quelle che appartengono ai gruppi meno a rischio. Da che cosa dipendono questi sorprendenti risultati? E, in senso più generale, quali esperienze di vita, quali caratteristiche personali e contestuali promuovono la paura del crimine delle persone? Quali possono essere le conseguenze negative di una eccessiva paura del crimine, a livello individuale e a livello collettivo? Come è possibile aiutare le persone e le comunità a sentirsi più sicure? Il volume risponde a queste domande in modo chiaro e rigoroso, basando le proprie argomentazioni sulla letteratura italiana e internazionale pubblicata sul tema.
14,99

Non è giusto. Psicologia dell'ingiustizia sociale

editore: Liguori

pagine: 281

Chi non si è mai trovato nella condizione di pensare "non è giusto!". Inutile negarlo, le condizioni di ingiustizia sociale permeano il vissuto quotidiano delle persone e spesso le portano a reagire in maniera disadatta. Ma quali sono le condizioni oggettive o percepite che portano le persone a sentirsi trattate ingiustamente? E quali sono le caratteristiche individuali, relazionali e contestuali che interagendo fanno si che alcune persone ne risentano di più? Gli autori hanno interrogato la Psicologia su questi temi utilizzando però un approccio interdisciplinare che permettesse dunque di affrontare quest'area di studio mettendo insieme dinamiche strettamente psicologiche, relazionali e di gruppo, di sviluppo e sociali. La prospettiva aperta dal libro è dunque chiara: se si vuole avviare un percorso virtuoso che consenta di ridurre l'ingiustizia sociale o di incanalarla verso esiti positivi occorre interevenire adottando un'ottica multidiciplinare che permetta a varie discipline di interrogarsi su quelle che sono le possibili strategie di azione.
29,49

L'esperienza del benessere. Pensieri, emozioni e parole di adolescenti e giovani

editore: Liguori

pagine: VIII-174

Benessere è un vissuto, ma riguarda più il come che il cosa
19,99
18,99
29,99

Lutto, protesta, democrazia. Per una lettura di Madres de Plaza de mayo. HIJOS E Herman@s

editore: Liguori

pagine: 192

La storia delle Madres de Plaza de Mayo rappresenta un esempio per certi versi unico nella storia della mobilitazione sociale: un gruppo di madri argentine, digiune di politica e di partecipazione, diviene l'epicentro della lotta alla dittatura e della volontà di cambiamento sociale. A loro, ed ai movimenti ad esse collegati, il presente volume dedica un'attenta analisi in ottica psicosociale, basata sui principali contributi teorici al tema, volta a rintracciare i principali processi in gioco e ad esplorare le articolazioni fra livelli micro e macro della mobilitazione.
20,99

Transessualità e scienze sociali. Identità di genere nella postmodernità

editore: Liguori

pagine: 360

II tema della transessualità costituisce il fulcro su cui innestare una serie di considerazioni sulle scienze sociali in grado di contribuire al processo di cambiamento dei linguaggi, delle teorie e degli strumenti concettuali con cui storici, antropologi, psicologi e sociologi hanno configurato i propri oggetti di ricerca. Permette inoltre di raccontare (e comprendere) come siano mutati i processi di costruzione identità-ria nelle società attuali rispetto alle società moderne o tradizionali, mostrando con chiarezza come l'identità personale sia divenuta un costrutto polisemico. Partendo da queste premesse, il volume illustra e discute le molte sfumature che caratterizzano il mondo transessuale in Italia.
31,49

Stress, individui e società. Prospettive psicosociali e ambiti di intervento

editore: Liguori

pagine: 208

L'idea di base di questo volume è che il concetto di stress sia una valida sebbene non esclusiva - chiave di lettura del disag
18,99

Professione caregiver. L'impatto dei centri diurni sulle pratiche di assistenza e sulle rappresentazioni sociali della malattia di Alzheimer

editore: Liguori

pagine: 178

La salute, così come la malattia, non esistono in un vuoto sociale, ma si inseriscono in contesti relazionali e culturali, interagendo con i valori, le tradizioni e le immagini circolanti in una determinata società. Questo lavoro, che s'iscrive nel filone della Psicologia sociale della salute ispirato al paradigma costruttivista, è rivolto all'approfondimento delle problematiche che insorgono nella famiglia colpita dal "dramma" dell'Alzheimer. Lo scopo è quello di individuare una metodologia d'intervento di tipo socio-assistenziale, atta ad aiutare i nuclei familiari a mobilitare tutte quelle capacità utili per fronteggiare i pericoli insiti nella gestione della cronicità.
17,99

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.