Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Insicurezza e criminalità. Psicologia sociale della paura del crimine

Insicurezza e criminalità. Psicologia sociale della paura del crimine
titolo Insicurezza e criminalità. Psicologia sociale della paura del crimine
Autori ,
Argomento Scienze Umane Psicologia
Collana RELAZIONI
Editore Liguori
Formato
libro Libro
Pagine 133
Pubblicazione 2012
ISBN 9788820759278
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
14,99
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Nell'Occidente industrializzato le persone che temono di cadere vittima di un crimine sono assai numerose. Il loro timore appare sovente sproporzionato rispetto al rischio che esse corrono effettivamente: inoltre, le persone più spaventate (le donne e gli anziani) sono tipicamente quelle che appartengono ai gruppi meno a rischio. Da che cosa dipendono questi sorprendenti risultati? E, in senso più generale, quali esperienze di vita, quali caratteristiche personali e contestuali promuovono la paura del crimine delle persone? Quali possono essere le conseguenze negative di una eccessiva paura del crimine, a livello individuale e a livello collettivo? Come è possibile aiutare le persone e le comunità a sentirsi più sicure? Il volume risponde a queste domande in modo chiaro e rigoroso, basando le proprie argomentazioni sulla letteratura italiana e internazionale pubblicata sul tema.
 

Ti potrebbe interessare anche

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.