Il tuo browser non supporta JavaScript!

Meravigli: Scorci e memorie

Milano. La città e la sua storia. I luoghi, i fatti, i personaggi

di Tito Livraghi

editore: Meravigli

pagine: 176

Milano ha un centro relativamente piccolo, ideale per passeggiare tra i ricordi della sua storia
17,00

Il genio di Leonardo raccontato anche in milanese

editore: Meravigli

pagine: 160

Leonardo da Vinci, anzi
17,00

Lago Gerundo tra storia e leggenda

di Fabio Conti

editore: Meravigli

pagine: 160

Nel cuore della Lombardia, a cavallo tra le attuali province di Milano, Bergamo, Cremona e Lodi, esisteva anticamente un lago
17,00

Alessandro Manzoni e Milano

di Luigi Inzaghi

editore: Meravigli

pagine: 144

Con questo libro Luigi Inzaghi rende omaggio al più grande scrittore romantico italiano, tracciando il racconto della vita familiare e dell'attività letteraria di Alessandro Manzoni, svoltesi prevalentemente fra Milano e la vicina Brusuglio, con un'inevitabile attenzione al suo capolavoro, che vede anch'esso Milano vera e propria protagonista, con i suoi luoghi e i suoi abitanti che tanto fascino esercitarono su Don Lisander.
15,00

Dialoghi de «I promessi sposi» in milanese

di Giovanni Luzzi

editore: Meravigli

pagine: 144

La serie completa dei dialoghi de "I promessi sposi", tradotti e adattati in dialetto milanese da Giovanni Luzzi (1901-1982), avvocato penalista, studioso di psicologia giudiziaria ma anche di filologia e, soprattutto, appassionato cultore del dialetto milanese oltre che profondo conoscitore dell'opera di Alessandro Manzoni. Il volume è arricchito dalla prefazione di Roberto Brivio e da un ricco apparato iconografico.
15,00

Il ritmo di Milano. Un indigeno turista a zonzo per la città

di Maurizio Cucchi

editore: Meravigli

pagine: 160

"Da sempre cammino per Milano, da sempre sento dire, da chi non la conosce (milanesi di nascita compresi), che la città non offre spettacoli speciali, o addirittura che è grigia e brutta. Sciocchezze, naturalmente, luoghi comuni dovuti a ignoranza o accettazione passiva di stereotipi e banalità. Milano è una città che ti lascia passeggiare in pace, senza obbligarti a continui omaggi alle sue bellezze. Anche perché, o soprattutto perché, non le esibisce, ma ti invita a trovarle con i tuoi mezzi, per tua iniziativa. Così, tra gli innumerevoli giri che mi è capitato di fare per la città, ne ho scelti alcuni da consegnare alla pagina: ho trasformato le tappe del mio andare a zonzo in brevi prose che contenessero le mie impressioni su un mondo che, insieme, conserva il suo passato storico ma è in continua trasformazione, bella o meno bella che sia. E non mi sono mancate le sorprese, che a volte vengono dai nomi stessi delle vie o dall'aprirsi inatteso di giardini e spazi verdi di cui Milano è ricca a dispetto del suo supposto grigiore...".
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.