Mimesis: Abraxas

Nell'Islam iranico. Aspetti spirituali e filosofici

Nell'Islam iranico. Aspetti spirituali e filosofici

di Henry Corbin

editore: Mimesis

pagine: 658

Nel quarto e ultimo volume di "Nell'Islam iranico" - la summa del suo pensiero filosofico, della sua ricerca e del suo lavoro
30,00
Atharvaveda. Il veda delle formule magiche

Atharvaveda. Il veda delle formule magiche

editore: Mimesis

pagine: 290

L'Atharvaveda è il quarto Veda, ossia il quarto testo sapienziale della cultura indiana più antica
20,00
Sri Visnu Purana. La storia universale secondo gli antichi trattati indiani

Sri Visnu Purana. La storia universale secondo gli antichi trattati indiani

editore: Mimesis

pagine: 458

Il "Visnu Purana" è un poema enciclopedico tra i più amati e letti non solo in India, ma in tutto il mondo
25,00
Campi dell'immaginario

Campi dell'immaginario

di Gilbert Durand

editore: Mimesis

pagine: 276

Questo volume raccoglie quattordici articoli del filosofo dell'immaginario Gilbert Durand, apparsi tra 1955 e 1996
22,00
Bhagavad Gita. Con un commento del testo basato sul Gita Bha?ya di Ramanuja

Bhagavad Gita. Con un commento del testo basato sul Gita Bha?ya di Ramanuja

editore: Mimesis

pagine: 303

La Bhagavad Gita consiste in un dialogo tra maestro e discepolo, Krsna e Arjuna, che avviene sul campo di battaglia dove si fr
22,00
L'anima tigrata. I plurali di «psyché»

L'anima tigrata. I plurali di «psyché»

di Gilbert Durand

editore: Mimesis

pagine: 254

"L'Áme tigrée" si pone come coerente sviluppo dell'ermeneutica durandiana
22,00
Nell'Islam iranico

Nell'Islam iranico

di Henry Corbin

editore: Mimesis

pagine: 393

Forse davvero - come ci ricorda Henry Corbin - è nella cerimonia del matrimonio iraniano che ancora oggi è possibile rilevare la traccia di uno dei significati più alti e vertiginosi del discorso amoroso del sufismo: il marito non guarderà direttamente la moglie mentre entra nella sala, ma ne scruterà un'immagine riflessa in uno specchio. Per dire che nell'amore vero, quello che non può non essere unico e unire le più semplici cose a Dio stesso, non c'è possesso e nemmeno una relazione tra semplici oggetti, ma un gioco vertiginoso di rispecchiamenti, di luci e di ombre, un gioco il cui mistero sacro è lo specchio stesso. L'esperienza dell'amore per un sufi deve essere visione della visione ed è quanto ci ha insegnato il grande mistico Ruzbehàn Bagli ShiIràzi a cui Corbin dedica la prima parte di questo terzo volume de "Nell'Islam iranico" e che è un esempio di ricerca spirituale assoluta. La seconda parte del volume esplora un problema di non facile soluzione seppur importantissimo: i complessi rapporti tra shi'ismo e sufismo. Per il mondo shi'ita la figura chiave è certamente quella di Haydar ÀmolT, che diffonde la teosofia di Ibn 'Arabi correggendola nel quadro della dottrina imamologica. Come sottolinea Corbin, è la fonte e la garanzia di una vera esperienza spirituale in grado di poter ravvivare la lettera rivelata, anche per un sufismo che spesso "non osa dire il proprio nome", cioè la sua vicinanza o implicita adesione ai principi dello shi'ismo.
26,00
Nell'Islam iranico

Nell'Islam iranico

di Henry Corbin

editore: Mimesis

pagine: 450

Autore di riferimento, nodo imprescindibile nella ricerca di un filone spirituale ininterrotto che va dall'Iran mazdeo all'Iran shiita, per Corbin Sohrawardi è stato il pensatore più congeniale, un vero alterego. Le opere dello shaykh al-Ishraq sono infatti iniziazione a un percorso filosofico e spirituale, l'incontro immaginale ed ermeneutico con un Plato redivivus, "un Platone percepito nella luce del futuro". La hikmat al-Ishraq, "sapienza orientale" e "filosofia illuminativa" si fa barzakh, "essere tra", confluenza nella gnosi islamica di tradizioni e testimonianze mazdee, caldaiche ed ermetiste. Il tesoro degli Ishraqiyun si consegna come lascito da riattivare attraverso un incontro personale, nei modi rappresentati simbolicamente dai "Racconti mistici" di Sohrawardi e così straordinariamente interpretati da Corbin in quest'opera.
29,00
Zagreus. Studi intorno all'orfismo

Zagreus. Studi intorno all'orfismo

di Macchioro Vittorio

editore: Mimesis

Zagreus di Vittorio Macchioro è un'opera innovatrice nella storia della cultura italiana dei primi del Novecento
29,00
L'infinito nella conoscenza

L'infinito nella conoscenza

di Pavel A. Florenskij

editore: Mimesis

pagine: 65

Il pensiero occidentale razionalista ha spezzato il rapporto creativo e contemplativo tra ciò che è visibile e ciò che è invisibile. Eppure è la stessa possibilità della conoscenza a richiedere questo legame, perché "qualunque nostro pensiero tocca l'infinità della conoscenza". E così, già nel quotidiano, è presente l'eterno. Con argomentazioni logiche e gnoseologiche, e con riflessioni sul pensiero matematico di Cantor, Florenskij difende l'imprescindibile costituzione simbolica di ogni atto umano.
4,90
Il destino della teocrazia

Il destino della teocrazia

di Solov'ëv Vladimir Sergeevic

editore: Mimesis

pagine: 59

Solov'ev ripensa il problema della teocrazia, applicando i suoi principi della sotiologia all'unità della Chiesa
4,90
La sophia eterna

La sophia eterna

di Corbin Henry

editore: Mimesis

Per Henry Corbin, Risposta a Giobbe di Jung lancia una sfida
4,90