Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Symoniaca heresis. Denaro e corruzione nella Chiesa da Gregorio Magno a Graziano

Symoniaca heresis. Denaro e corruzione nella Chiesa da Gregorio Magno a Graziano
titolo Symoniaca heresis. Denaro e corruzione nella Chiesa da Gregorio Magno a Graziano
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Religione
Collana Studia, 1
Editore Urbaniana University Press
Formato
libro Libro
Pagine 200
Pubblicazione 2022
ISBN 9788840190488
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
20,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
La simonia è certamente uno degli abusi peggiori che ha afflitto la Chiesa sin dalle sue origini. Essa ha i suoi inizi nel racconto del capitolo ottavo degli Atti degli Apostoli, dove il mago Simone chiede a Pietro di poter ricevere lo Spirito Santo in cambio di una somma di denaro. Nel corso dei secoli, il tentativo di comprare e vendere i sacramenti e gli uffici ecclesiastici è stato visto come la prima e la più pericolosa di tutte le eresie, provocando la riprovazione e la condanna di papi, sinodi e concili. Lo studio ripercorre le fondamentali tappe teologiche e giuridiche del percorso dell'espressione symoniaca heresis, che a partire da Gregorio Magno descrive questa forma di corruzione, dalle prime formulazioni negli scritti dei Padri della Chiesa fino alla Riforma gregoriana ed alle sue collezioni, per giungere infine all'opera fondamentale del cosiddetto rinascimento giuridico del XII secolo, il Decretum Gratiani. Di quest'ultima opera viene analizzata nel dettaglio la prima quaestio della Prima Causa, ricostruendone dettagliatamente il processo redazionale alla luce dei più recenti studi in materia.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.