Il tuo browser non supporta JavaScript!

Italiani dovete morire

titolo Italiani dovete morire
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Storia
Collana Il Cammeo
Editore Longanesi
Formato Libro
Pagine 320
Pubblicazione 2000
ISBN 9788830418431
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
16,50
Il volume ripercorre l'orrendo massacro perpetrato dalla Wehrmacht contro la divisione Acqui nell'isola di Cefalonia, all'indomani dell'armistizio che l'8 settembre 1943 lasciò l'esercito italiano abbandonato a se stesso. Nelle battaglie morirono 9406 soldati: oltre 1300 caddero durante gli accaniti combattimenti che si svilupparono in tutta l'isola, in particolare tra il 15 e il 22 settembre, oltre 5000 vennero passati per le armi o fucilati dopo la resa, altri 3000, fatti prigionieri, scomparvero in mare a bordo di tre navi che urtarono delle mine.
 

Biografia dell'autore

Alfio Caruso

Alfio Caruso, nato a Catania nel 1950, è autore di sette romanzi, thriller politici e di mafia: Tutto a posto (1991), I penitenti (1993), Il gioco grande (1994), Affari riservati (1995), L'uomo senza storia (Longanesi, 2006), Willy Melodia (2008), L'arte di una vita inutile (2010) e di due saggi di sport con Giovanni Arpino. Con Longanesi ha inoltre pubblicato: Italiani dovete morire (2000), Perché non possiamo non dirci mafiosi (2002), Tutti i vivi all'assalto (2003), Arrivano i nostri (2004), In cerca di una patria (2005), Noi moriamo a Stalingrado (2006), Il lungo intrigo (2007), Da cosa nasce cosa (2000, nuova edizione 2008), Io che da morto vi parlo (2009), Milano ordina: uccidete Borsellino (2010). Presso Salani è apparso Breve storia d'Italia (2001). Il suo sito Internet è: www.alfiocaruso.com

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.