Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Una generazione esagerata. Dai radical italiani alla crisi della globalizzazione

Una generazione esagerata. Dai radical italiani alla crisi della globalizzazione
Titolo Una generazione esagerata. Dai radical italiani alla crisi della globalizzazione
Autore
Argomento Scienze Umane Sociologia
Collana I SAGGI
Editore Baldini & Castoldi
Formato
libro Libro
Pagine 314
Pubblicazione 2014
ISBN 9788868526894
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
16,90
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
"L'Italia è l'unico Paese europeo che non ha mai fatto una Rivoluzione: per questo motivo ha maturato una grande abilità nell'arte di gestire le proprie contraddizioni, senza risolverle mai completamente: così la categoria dell'esagerazione è diventata una strategia utile a dilatare, senza arrivare mai al punto di rottura, la convivenza conflittuale tra le parti sociali, tra la propria storia e il proprio presente": inizia così il nuovo lavoro di Andrea Branzi, il racconto di un'intera generazione di esagerati formatasi durante gli anni Sessanta, con un mondo schiacciato tra la Guerra Fredda e il Miracolo Economico. Una piccola minoranza prese il nome di radicai, iniziando a usare il conflitto non in chiave ideologica ma come tema figurativo: descrivendone gli effetti sulla cultura del progetto, Branzi giunge infine a una nuova definizione di progetto contemporaneo, spazio attivo e complesso che ci connette al mondo esterno.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.