Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

L'arte della scoperta. Scavare nel passato nell'Europa del Rinascimento

L'arte della scoperta. Scavare nel passato nell'Europa del Rinascimento
titolo L'arte della scoperta. Scavare nel passato nell'Europa del Rinascimento
Autori ,
Argomento Storia, Religione e Filosofia Storia
Collana Saggi, 92
Editore Carocci
Formato
libro Libro
Pagine 280
Pubblicazione 2024
ISBN 9788829022106
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
24,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Agli albori del XV secolo, in un'abbazia benedettina di Padova, fu rinvenuta una teca contenente i resti mortali dello storico romano Tito Livio. La scoperta fu accolta con lo stesso entusiasmo riservato alle reliquie di un santo cristiano e servì a stabilire una serie di modelli e pratiche rivelatisi durevoli. Il volume racconta le storie degli antiquari rinascimentali, i quali trasformarono i resti materiali del mondo antico in fonte d'ispirazione per studiosi e artisti, esempi per le decorazioni di palazzi e chiese, oggetti di culto e luoghi di pellegrinaggio. Gli autori accompagnano il lettore all'interno di scantinati, caverne e cisterne, spiegando come venivano intrapresi gli scavi e facendo luce sui metodi che gli antiquari - nonché gli alchimisti e gli artigiani da loro consultati - utilizzavano per interpretare le loro scoperte. Ne emerge non tanto una storia delle origini dell'archeologia moderna o della storia dell'arte, quanto un resoconto del modo in cui le abilità artigianali e le competenze tecniche dell'Età moderna furono utilizzate per creare nuove conoscenze sul passato e ispirare nuove forme di arte, erudizione e devozione nel presente.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.