Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Antisemitismo di carta. La stampa italiana e la persecuzione fascista dei giornalisti ebrei

Antisemitismo di carta. La stampa italiana e la persecuzione fascista dei giornalisti ebrei
titolo Antisemitismo di carta. La stampa italiana e la persecuzione fascista dei giornalisti ebrei
Curatore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Storia
Collana Studi storici carocci, 428
Editore Carocci
Formato
libro Libro
Pagine 316
Pubblicazione 2024
ISBN 9788829024759
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
33,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Il volume ripercorre le vicende dei giornalisti "ebrei" perseguitati in Italia dalle istituzioni politiche e corporative a seguito delle leggi razziali. A partire dal 1938, professionisti, pubblicisti, iscritti agli elenchi speciali dichiarati di "razza ebraica" subirono pesanti condizionamenti, dalla discriminazione all'espulsione dall'albo. La ricostruzione delle loro esperienze - e di quelle delle testate in cui lavoravano - permette di aprire una finestra sulle responsabilità della classe giornalistica in epoca fascista, quando la stampa nazionale divenne una delle espressioni più emblematiche dell'accelerazione totalitaria del regime e il principale motore della campagna antisemita che ne era alla base. Scritto da storici dell'età contemporanea e della letteratura, il libro intende contribuire all'avanzamento della comprensione delle più intime connessioni tra antisemitismo e modernità, tra società di massa e informazione, tra universi professionali e regimi politici, tra giornalismo e potere.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.