Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Le parole giuste. Giornalismo e comunicazione sociale: la responsabilità delle scelte

Le parole giuste. Giornalismo e comunicazione sociale: la responsabilità delle scelte
Titolo Le parole giuste. Giornalismo e comunicazione sociale: la responsabilità delle scelte
Curatore
Argomento Scienze Umane Comunicazione
Collana Motus. Studi Sulla Societa, 45
Editore Meltemi
Formato
libro Libro
Pagine 144
Pubblicazione 2024
ISBN 9791256150274
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
14,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Di fronte agli eventi innescati dalla geo-politica e alle crisi in atto, si rinnova il valore della corretta informazione e dell'equilibrio fra realtà e rappresentazione, nell'interesse sia di chi esercita la professione giornalistica sia di chi si fa garante della vita collettiva e lavora per il bene comune. Nasce da qui l'esigenza di riflettere sull'importanza di parole e linguaggi che sappiano entrare nel cuore dei problemi di tutti e di ciascuno con responsabilità, al fine di contrastare la fragilità generata dalla malattia e da altre forme di sofferenza o marginalità. Le scelte dell'informazione per questi temi e per questi obiettivi sono quelle in grado di risvegliare dal torpore, di aiutare a pensare e a rifiutare i luoghi comuni, di raccontare il disagio con rispetto e senza generare allarmismi, anche nelle continue emergenze che attraversano il mondo. Il volume raccoglie riflessioni e testimonianze condivise in occasione del conferimento del Premio giornalistico per la comunicazione sociale "Alessandra Bisceglia". Come restituiscono i diversi contributi, le parole giuste sono quelle che vanno nella direzione dell'autenticità che supera i pregiudizi e si fa strumento di un'informazione in grado di raccogliere le istanze della comunicazione sociale e di interrompere la spirale della paura.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.