Il tuo browser non supporta JavaScript!

Leggi del 1938 e cultura del razzismo. Storia, memoria, rimozione

Leggi del 1938 e cultura del razzismo. Storia, memoria, rimozione
titolo Leggi del 1938 e cultura del razzismo. Storia, memoria, rimozione
Curatori , ,
Collana I libri di Viella
Editore Viella
Formato Libro
Pagine 224
Pubblicazione 2009
ISBN 9788883344299
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
23,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Il filo conduttore che lega i saggi raccolti in questo volume è l'analisi della diffusione del razzismo nell'Italia degli anni Trenta, ma anche dei vuoti di memoria dell'elaborazione italiana di questo momento decisivo della nostra storia, quando la cittadinanza è stata tolta a una parte degli italiani e contro di loro si è attuata una persecuzione basata su criteri razziali e biologici. Le leggi del 1938 si inseriscono infatti in una cultura della razza che ha profonde radici nella cultura europea ed italiana, dalla seconda metà dell'Ottocento in avanti, fondata su un presupposto scientificamente falso, quello dell'esistenza delle razze.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.